Utente
Buongiorno, sono un uomo di 45 anni.

Ho avuto una seria epatocolangite con esordio improvviso.
Ricoverato con urgenza per dolori acuti nella zona sotto costale destra e dietro la schiena.

Ecografia non presentava calcoli ma solo dotti intraepatici dilatati.

Al primo prelievo in pronto soccorso i valori del fegato e colestasi:
Got 107
Gpt 84
Ggt 26
Bilirubina tot 1, 82
diretta 0, 77
Alp 64

Globuli bianchi 13, 10
Neutrifili 12, 08
Amilasi Lipasi ok

Il giorno successivo:
Got 698
Gpt 906
Ggt 130

Bilirubina tot 4, 29
Diretta 3, 00
Ldh 617
Piastrine 88
Pcr.
1, 18
VES 2

Negativi virus epatite/citomegalovirus/toxo/mononucleosi
Ipogamma 9, 9

Iniziata terapia antibiotica (durata 10gg) e acido Ursodesossicolico 450 che ancora prendo una volta al giorno.


TAC con MDC negativa (eseguita dopo due giorni dall’ecografia e le vie biliari intraepatiche erano già meno dilatate): colecisti risulta invece con pareti lievemente ispessite, lieve impregnazione circondata da sottile falda fluida pericolecistica.
Minima ectasia vie biliari in sede perilare.


Profilo autoanticorpi
Negativi ana/ ena
Fattore RF
Positivo antiCCP 12, 2

Attualmente a distanza di 20 gg i valori fegato e colestasi sono
Got 32
Gpt 52
Ggt 149
Alp 164 (Anziché diminuire è aumentato)

Bilirubina tot 0, 92
Diretta 0, 45
Ldh 140
Piastrine 170

Mi chiedo cosa può essere successo non essendoci calcoli?

C’entrano gli autoanticorpi?

Devo temere che si ripresenti la patologia?
Cosa posso mangiare?


Grazie

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Credo sia necessaria una colangio-RMN al fine di escludere infiammazione delle vie biliari (es.: colangite sclerosante).
Mangi in bianco limitando i grassi.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore. Farò come dice, sperando di escludere questa patologia che a dire il vero mi spaventa molto.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Mi aggiorni se le fa piacere.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Certamente.
Bisogna usare il contrasto per colangio-RMN?

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Certo.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Credo sia necessaria una colangio-RMN al fine di escludere infiammazione delle vie biliari (es.: colangite sclerosante).
Mangi in bianco limitando i grassi.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia