Utente
Buongiorno ho 44 anni e da circa 3 mesi soffro di disturbi digestivi.
Premetto che è la prima volta in vita mia che soffro di tali disturbi giunti dopo un periodo molto stressante.
(Dolori al petto, nausea, male a gola e collo, ecc).

Ieri ho effettuato una esofagogastroduodenoscopia e questo è il risultato: esofago regolare per calibro trofismo e peristalsi con linea Z di aspetto fine e regolare posta a 40 cm dall’a.
d., giunzione gastroesofagea e jatus diaframmatico a 41.
Cardias in sede lievemente ipotonico.
Stomaco normoconformato con lago mucoso-biliare, peristalsi regolare, pareti distendibili e pliche ben appianabili all’insufflazione.
La mucosa del corpo gastrico e della regione antrale risulta edematosa e congesta.
In retrovisione si visualizza il fondo che appare regolare con vascolarizzazione ben evidente.
Piloro pervio beante, bulbo e seconda porzione duodenale regolare.
In attesa di risultati biopsia antro, angulus e corpo gastrico.
CONCLUSIONI: lieve ipotonia cardinale - gastrite da reflusso biliare.

Volevo chiedere gentilmente:
1-cosa ne pensate di questo referto
2- devo fare ulteriori esami per indagare le cause di questo reflusso?

3-E’ vero che il reflusso biliare è irreversibile e dovrò conviverci placando solo i sintomi?
E’ guaribile?

4-dovro’ rivedere la mia dieta per sempre?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Il,reflusso biliare può essere transitorio per cui non c'è motivo per indagare ulteriormente. La terapia deve essere modulata sulla sua sintomatologia.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it