Utente
Buongiorno dottori, il mio calvario inizia a novembre quando mi sottopongo a colonscopia per continui episodi di gonfiore addominale, borborigmi e feci piuttosto molli inizialmente attribuiti a colon irritabile, valore di calprotectina intorno a 225 e presenza di emorroidi che sanguinavano, poi non più.
Durante la colonscopia fu asportato un polipo peduncolato di circa 30 mm all’istologico infiammatorio, dopo qualche giorno ebbi un episodio di emorragia per cui fui ricoverato, mi fecero un altra colonscopia posizionandomi 4 clips nel vaso in cui era presente l’escara della recente polipectomia.

Da lì in poi non ebbi nessun problema, feci anche la gastroscopia da cui emergeva gastrite antrale poi curata con lansoprazolo.

Purtroppo però dopo 5 mesi e da circa 1 mese e mezzo ho un fastidio, gonfiore-tensione, come se qualcuno mi spingesse continuamente sul fianco sinistro, il fastidio si irradia anche all’addome sinistro ed è sempre presente indipendentemente dai pasti, anche se la mattina prima della colazione è presente più o meno in modo lieve mentre la sera è più fastidioso, tutto ciò ovviamente influisce sulla vita quotidiana essendo un po’ invalidante.

Faccio esami del sangue ok, ecografia addome nulla di particolare a parte abbondante meteorismo e quadro iniziale di colesterolosi alla colecisti, esami delle feci con calprotectina=84.

Motivo per cui da 10 giorni circa prendo pentacol 800 3 volte al di dopo i pasti ma purtroppo il fastidio e ancora li, e la preoccupazione è che sia qualcosa di più grave dato che l’effetto terapeutico non si vede ancora.
Voi cosa ne pensate?
Probabilmente dovrò fare la terza colonscopia in meno di un anno per sapere qual’e il problema.
Poi volevo chiedervi se questo fastidio potrebbe essere dovuto allo stomaco dato che ho la gastrite o è da attribuire al colon?
Gli effetti della mesalazina dopo quanto tempo dovrebbero vedersi?

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Due colonscopie appena fatte e vuole fare la terza?
Perché assuma la mesalazina è un mistero!!!!!!
Penserei ad una disbiosi intestinale.
Ne parli con il curante.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta dottore.
Io ho provato ad assumere anche fermenti lattici per la prima settimana che è comparso il fastidio ma non ho risolto, ho modificato nettamente la mia dieta con cibi salutari e su consiglio del medico ho tolto le fibre delle verdure e cibi integrali, ma nulla da fare! Non ho problemi di stitichezza, in bagno vado regolarmente spesso con feci molli ma le feci molli non sono una novità, le faccio sempre così da tanto tempo anche quando non avevo nessun tipo di fastidio.
Lui dice che potrebbe essere una colite aspecifica per questo assumo mesalazina, secondo lei devo consultare un altro medico?
Il fastidio che ho localizzato esclusivamente a sinistra è parecchio invalidante, come se fosse un problema anatomico dato che è presente 24h, sono costretto a mettere ad esempio una tuta durante il giorno perché se metto un paio di jeans la situazione precipita nel senso che mi opprime ancora di più a sinistra e aumenta il dolore-fastidio.
In genere trovo un po’ di sollievo sedendomi sul divano appoggiato al fianco sinistro
Comunque ho 25 anni, peso 75 kg e sono altro 1,83 cm. Non bevo alcol se non saltuariamente, fumo al massimo 2 sigarette al giorno, attività fisica regolare e una dieta che per qualche tempo è stata caratterizzata da sgarri notturni ma adesso è salutare.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Direi disbiosi.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Grazie dottore, ha un consiglio terapeutico da darmi in merito alla disbiosi? Cosa mi consiglia di fare per ripristinare la mia condizione?
Per adesso sto assumendo pentacol 800 ( che mi pare di aver capito sarebbe meglio sospendere) e idracol bch 100

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Prima occorre verificare la disbiosi....
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente
In che modo può essere accertata una disbiosi? Devo fare delle analisi o esami specifici per escludere altre patologie? Se si quali?? Grazie

[#7]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Per la disbiosi esiste apposito test.
Però la consiglio di farsi visitare da un gastroenterologo prima di fare esami a caso.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#8] dopo  
Utente
Grazie dottore, mi farò visitare da un altro gastroenterologo per sentire un altro parere. Credo di avere la maggior parte dei sintomi della disbiosi, tra l’altro da quando ho il fastidio ho notato pure che l’emissione di aria (flatulenza) non è inodore come prima ma abbastanza sgradevole, inoltre ho pure l’alito pesante nonostante una buona igiene orale. Ma comunque la disbiosi può essere dovuta ad una malattia infiammatoria intestinale o sbaglio? Quindi potrebbe essere una delle cause della mia patologia? Sono abbastanza confuso e non so se devo continuare a prendere il pentacol o meno

[#9]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Disbiosi ed IBD sono due cose differenti.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#10] dopo  
Utente
Dottore mi scusi se la disturbo nuovamente, ma la terapia per la disbiosi, nel caso, quale sarebbe?

[#11]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Dipende dal tipo di disbiosi.
In genere antibiotici.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#12] dopo  
Utente
Grazie dottore, non so più cosa pensare, mi trovo in difficoltà.
Pentacol dopo 10 giorni di assunzione non sta dando nessun frutto, forse occorre pazienza? Inoltre lei mi sta consigliando di assumere un antibiotico per la disbiosi che sicuramente ha un effetto totalmente diverso dal pentacol. Mi rivolgerò ad un altro gastroenterologo per sentire un altro parere, nel frattempo alla luce degli esami che le ho descritto secondo lei dovrei smettere di assumere pentacol? Potrebbe aggravare la situazione?
Questo fastidio al fianco purtroppo non se ne va, sono preoccupato perché è parecchio invalidante e mi rende una persona irritata che in realtà non sono.