Utente
Buonasera, ho 43 anni e non ho mai sofferto di problemi intestinali in vita mia.
Regolare nelle evacuazioni 1/2 volte al dì.
Alimentazione mista, varia e sana.

A fine marzo di quest'anno ho avuto una forte colica addominale, con dolori tipo crampi prima allo stomaco poi al basso ventre.
La cosa è finita con una scarica di diarrea.
La mattina seguente ho iniziato ad avere un forte dolore all'altezza dell'appendice con peso sul ventre e continuo stimolo a fare pipì.
Il mio medico mi ha fatto fare eco reni e vescica e ex diretta addome ma tutto era normale (pensava fosse un calcolo).
Il dolore è un forte tormento, non mi fa dormire la notte, antidolorifici inutili, solo il buscopan da leggero sollievo.

Mi visita il chirurgo esclude appendicite.
Emocromo ok, proteina c reattiva ok esame urine con urinocoltura negativo.

Faccio eco addome completo, eco parete addominale e anse intestinali, tutto normale.

Medico di base sospetta colite spastica, mi dà valpinax e da subito sto molto meglio.
Mi manda dal gastroenterologo, diagnostica CORDA COLICA DX.
Mi fa fare calprotectina, immunoglobuline IgA, antitransglutaminasi A e anticorpi anti endomisio.
Tutto perfetto nella norma.
Inizio terapia con normix 2 cp mattina e 2 compresse la sera x 15 GG poi cura di fermenti lattici x altri 15 GG.
Bustine di leviantis a giorni alterni.
Al momento SONO AD UNA SETTIMANA DI NORMIX quindi ho da poco iniziato la terapia ma avendo tolto il valpinax a pranzo e prendendolo una sola volta al giorno (a cena) ho notato che il dolore sta aumentando di nuovo.
E la corda colica è sempre lì, dolente, la sento anche io.
Evacuazioni sempre regolari, feci normali mai avuto problemi se non un paio di episodi di diarrea in 2 mesi.
Ora la mia domanda è: secondo lei la terapia è giusta?
Quanto ci vuole x avere benefici dal normix o dall'intera terapia?
Devo continuare il valpinax 1 o 2 volte al di o posso provare a smetterlo magari tra qualche giorno?
Quanto può durare questo dolore ancora?
Purtroppo avendo fatto la visita in ospedale non riesco a ricontattare il dottore x avere qualche delucidazione in più.
Vi prego datemi qualche consiglio.
Non ce la faccio più con questo dolore sono 2 mesi che sto così.
Sono molto demotivata.
Premetto che un mese prima feci ricerca sangue occulto su 3 campioni x semplice controllo ed erano tutti negativi.

Una colonscopia potrebbe essere comunque utile?

Aspetto vostre opinioni.
Grazie mille.

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Non sarà l ' antibiotico a risolvere lo spasmo intestinale. Quindi prosegua con l ' antispastico, anche aumentando la dose o provandone altri. A lato di questo ( senza che io pensi ad altre patologie, non si spaventi ), le ricordo che lei sta entrando in quel periodo di età in cui noi consigliamo a tutti di eseguire - almeno una volta nella vita - una colonscopia , a scopo preventivo, come si fà per utero e mammella.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore, ma questa patologia quanto può o potrebbe durare? Cioè prima o poi questo dolore fisso andrà via o dovrò conviverci tutta la vita usando antispastici?
Grazie

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Non è unapato.ogia cronica, quindi regredirà, prima o poi. Ma non si può dire quando. Dipenderà un po' anche dal suo carattere.
Prof. alberto tittobello

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille dottore buona giornata.

[#5]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
prego
Prof. alberto tittobello

[#6] dopo  
Utente
Mi scusi dottore se la disturbo di nuovo, mi è sorto un dubbio, ma lei può consigliarmi quale altro farmaco antispastico potrei provare? E la cura di 15 giorni di fermenti lattici potrebbe aiutare?
Grazie

[#7]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
L' antispastico che già prende è pttimo, non è il caso di cambiarlo. Sono ottimi anche quelli a base di otilonio o di pinaverio. Un ciclo con probiotici, ogni tanto, può sempre essere utile.
Prof. alberto tittobello

[#8] dopo  
Utente
Ok grazie mille, spero passi presto. È stato molto gentile.
Buona giornata.