Utente
Buonasera,

cercherò di essere il più breve possibile:

a seguito di un periodo di fortissimo stress emotivo (metà 2017) mi hanno diagnosticato (solo nel 2019) la Sindrome di Sjogren tramite biopsia delle ghiandole salivari minori escludendo anche Morbo di Behcet.

Questa sindrome provoca la distruzione o l'atrofia delle ghiandole esocrine di tutto il corpo specialmente quelle salivari e oculari.


In quel periodo tremendo ho avuto diarrea con emorroidi per quattro settimane poi completamente scomparse, a seguito della quale ho avuto anche una fistola perianale (extra-sfinterica) che ho operato tramite fistulectomia, ma pultroppo è tornata.

A causa di questi problemi intestinali ho dosato la calprotectina la prima volta ad Aprile 2019 pari a <30 mcg/g e la seconda volta a Ottobre 2019 168 mcg/g.

Con il curante abbiamo deciso di fare colonoscopia la cosa che non capisco è perché
La/le biopsie non siano state eseguite probabilmente ritenuta non necessaria...):
Ndr alle esplorazione digitale del retto.
Buono lo stato di pulizia intestinale.
Progressione dello strumento sino al fondo cecale.
Assenza di alterazioni della mucosa e di neoformazioni aggettanti endolume in tutto il colon.
Frequenti spasmi muscolari prevalentemente al colon di SX.
Nulla alla manovra di retroversione in ampolla.

Conclusioni: Intestino irritabile

I miei sintomi ad oggi: riguardano alvo più o meno alterno con feci molto secche e dure ma vado regolarmente al bagno senza sanguinamenti o altro e a volte trovo tracce di cibo nelle feci.
Nessun dolore addominale, niente febbre.
Soffro spesso (non ora) di afte orali anche molte in contemporanea ma non so se siano riconducibili allo Sjogren o a qualche malattie tipo Crohn.
I livelli di vitamina B6 e B12 sono apposto.

Fatta anche gastroscopia sempre senza biopsia con esito: ernia iatale con esofagite di grado A.


La mia domanda è: potrei avere il Morbo di Crohn visto e considerato la mia storia e considerando anche le biopsie mai eseguite nella colonoscopia?
Oppure in base alla vostra esperienza dalla colonscopia già si hanno informazioni a sufficienza?


Spero possiate aiutarmi sono abbastanza disperato...

Grazie

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Le ho già risposto ad identico quesito nel novembre 2019.
Non penso proprio che lei abbia la malattia di Crohn.
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Buonasera dottore la ringrazio per la risposta rapida come sempre. in realtà questo post era dedicato all'aggiornamento a seguito della colonscopia che non avevo effettuato La volta precedente per questo le chiedevo se a fronte della sua esperienza riguardo all'esito della colonscopia nonostante non siano state eseguite delle biopsie posso stare definitivamente tranquillo riguardo al morbo di Crohn?
La ringrazio molto per l'attenzione e mi scuso nuovamente per il disturbo

Cordialmente

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Lei non ha il Crohn.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio.

Buona serata