Utente
Salve ge fili dottori e grazie innanzitutto per il servizio offerto... Vorrei porre la mia situazione sperando che non sia nulla di grave.
Da molti anni ho una situazione di aumento e diminuzione di peso a causa di una scorretta alimentazione (principalmente mangio per stress e ho sempre voglia di non fare nulla, quindi ero attività fisica) Le transaminasi da molto tempo escono alterate e dalle varie ecografie e risultata una steatosi.
Premetto che non ho mai bevuto alcoolici nemmeno il vino ma ripeto che l alimentazione è scorretta.
Per non dilungarmi: Markers epatite negativi fatti ultimamente.
Epatite autoimmune Ana ama ecc ecc negativi fatti però anni fa Colangio rmn negativa fatta anni fa Iniziai un periodo di attività fisica che fece rientrare peso e transaminasi e anche dall eco non c era più la steatosi.
Ora ho ripreso peso e sono di una 20ina sopra il peso forma.
Da subito ho iniziato dieta e riprenderò a breve anche sana attività fisica... Vorrei sapere se la steatosi può evolvere in fibrosi e poi cirrosi o se una volta scoperta e adottate le.
Giuste misure non voglio dire che rientra ma che almeno si stabilisca e si arresti questa situazione senza avanzare.
Spero mi possiate aiutare e vi auguro buon lavoro.
Grazie di cuore.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La steatosi si arresta e regredisce solo se lei mantiene per sempre alimentazione corretta, attività fisica e peso corporeo.
Fare lo jo-jo può peggiorare la situazione.
Si faccia aiutare da uno psicologo e da un nutrizionista.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille dottore per la celere risposta. Professionale coincisa. Se permette Vorrei capire meglio una cosa poi eviterò ulteriori disturbi.
Se raggiungo il peso forma con una sana attività fisica e una sana alimentazione (con piccoli sgarri raramente) la situazione di nafld o Nash che sia è sicuramente arrestabile e quindi non evolve in altre situazioni più brutte. Oppure devo fare attività e sana alimentazione e poi solo SPERARE che tutto rientri o almeno si arresti? Mi scusi di cuore per il disturbo e se approfitto della sua professionalità

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Lei legge troppo sul web!
Ha gia una diagnosi di nafld????
Usi le sue energie per perdere peso.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Gentile dottore mi scusi. No nn ho alcuna diagnosi ma è vera la sua affermazione sul fatto che leggo molto sul web.
Eviterò seguendo il suo preziosissimo discorso.
Le chiedo solo un chiarimento, cortesia, favore, la prego davvero... Potrei sapere se è o nafld o Nash in ogni caso posso interrompere questo processo con l alimentazione e l attività fisica.
Mi scusi ancora.

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Se già c'è fibrosi si può rallentarlo.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente
Rallentarlo ma non interrompere e alla fine diventa sicuramente una cirrosi giusto?
Se invece c è una steatoepatite NASH si può interrompere il processo?

[#7] dopo  
Utente
Dottore se mi può dedicare solo un minuto con questa risposta la prego. E importante per me. Davvero molto.

[#8] dopo  
Utente
Egregio dottore quando ne ha la possibilità può darmi maggiori informazioni rispondendo alla mia domanda. Le chiedo scusa il disturbo e la ringrazio anticipatamente

[#9] dopo  
Utente
Dottore salve chiedo scusa il disturbo e possibile avere una risposta per me sarebbe molto importante un suo parere. Ancora scusa e grazie di cuore.

[#10]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ora basta!
In questi anni le ho risposto più e più volte agli stessi ripetitivi quesiti (si rilegga, ad esempio quelli del 2016 e quelli del 2018).
La prego di smetterla di postare sempre le stesse domande.
Prenda in mano la sua vita, segua una alimentazione corretta, si faccia seguire da uno psichiatra.
Consulto chiuso!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#11] dopo  
Utente
Grazie mille dottore seguirò il suo consiglio sul farmi seguire da uno psichiatra e spero che starò meglio. Purtroppo nn tutti hanno una vita semplice e a volte le difficoltà della vita fuoriescono anche dopo molto tempo e ognuno le mostra in modo differente.
La ringrazio comunque per il consiglio e le auguro un buon lavoro. Cordiali saluti