Splenomegalia e bilirubina indiretta aumentata

Buongiorno, chiedo per un mio amico.
Lui ha 23 anni, gode di uno stato di buona salute.
È microcitemico, ha un prolasso della mitrale (lieve) e ha riscontrato recentemente splenomegalia (milza lievemente aumentata, 15 cm), che risulta però essere presente in famiglia (sia la madre che tutta la parentela materna presenta splenomegalia moderata e microcitemia).
Presenta inoltre una bilirubina diretta aumentata, per la quale hanno dato come giustificazione la sindrome di Gilbert (che ha anche il padre), seppur ricordavo dovesse essere alterata la bilirubina indiretta, nel caso della sindrome.
Soffre inoltre di reflusso.

La mia domanda era se la familiarità sia sufficiente a spiegare la situazione e se, data la bilirubina diretta e la lieve splenomegalia, sia necessario un controllo più approfondito anche da un punto di vista ematologico.

grazie per la disponibilità.
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 23,1k 910 12
La sindrome di Gilbert ha aumento della bilirubina indiretta.
Un controllo ematologico lo farei per vedere se c'è una situazione emolitica.
Cordialmente.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa