Utente
Buonasera dottori,

sono un uomo di 74 anni, soffro da qualche tempo di artrite e sto seguendo una cura con anti-infiammatori e corticosteroidi.

Il mio medico, per scrupolo, oltre alle consuete analisi del sangue mi ha prescritto l'esame della Calprotectina Fecale.

E' fuoriuscito un valore piuttosto alto, intorno ai 290, con lieve innalzamento di Ves e Pcr.

Non soffro né di dolori addominali, né di crampi e vado in bagno regolarmente senza evidenti problemi.

Sapete dirmi se tale valore può essere considerato preoccupante?
E se può tale indice di infiammazione può dipendere dai medicinali che quotidianamente prendo?

Grazie MK

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Non è un valore preoccupante anche perché non é accompagnato da sintomatologia addominale

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio dottor Cosentino per la risposta immediata e concisa.
A suo parere è necessario con tali valori effettuare una colonoscopia?
Grazie ancora

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Assolutamente no.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it