Utente
Buongiorno,
vorrei cortesemente chiedere informazioni in merito al risultato di una tac con e senza mezzo di contrasto di un mio caro.

Non evidenti alterazioni focali della densità del parenchima polmonare, in particolare compatibili con lesioni di tipo ripetitivo.
Alcune piccole linfoadenopatie ilo-mediastiniche sovra e sottocarenali (diam a.
c. 8 mm).
Non versamento pleuropericardico.

Marcato ispessimento a manicotto della regione cardiale e soprattutto sottocardiale (DL38xT36 mm circa) determinate sub-stenosi del lume della giumzione gastro-esofagea suggestiva per eteroplasia con alcune piccole linfoadenopatie verosimilmente patologiche dl diametro a.
c. max 6 mm.
Non evidenti linfoadenomegalie in regione paravascolare aorto-iliaca.

Non versamento fluido libero endoperitoneale.
Non evidenti alterazioni focalizzate di tipo secondario a carico del parenchima del fegato, milza, surreni (modica iperplasia a sinistra) e dei reni.
Pancreas di dimensione ai limiti inferiori con iniziale involuzione adiposa a margini irregolari con sfumata e disomogenea iso-ipodensità (circa 25 mm) a carico della coda ove si iscrive formazione cistica e/o pseudocistica con componente esofitica (diam.
36x32 mm); non ectasia del d.
pancreatico principale.
Il quadro panccreatico risulta di incerta interpretazione potendosi trattare di pseudocisti in pancreatite cronica e/o focale riacutizzata senza poter escludere altra genesi meritevole di integrazione diagnostica tramite esami ematochimici più studio RNM.

colecisti normodistesa a pareti non ispessite senza litiasi.
Vie biliari non dilatate.
Utile consulenza oncologica

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Sembrerebbe trattarsi di una neoplasia esofagea (ovviamente sulla base della sola risposta, senza vedere le immagini è senza alcuna notizia clinica della persona).
Farei una gastroscopia.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
La persona presenta sintomi di forte difficoltà nella deglutizione di cibi solidi e anch liquidi. La ringrazio per la celere risposta. potrei farle un'ultima domanda? dai linfonodi che sono stati identificati nel referto potrebbe trattarsi di un tumore a quale stadio? ovvero i linfonodi potrebbero essere solo reattivi o sono già patologici? e infine quale è l intervento chirurgico che dovrà essere affrontato? grazie per la risposta

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Impossibile rispondere prima di una gastroscopia.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
la ringrazio
buona giornata