Utente
Buonasera, sono una donna di 48 anni.
Da qualche anno, ho una serie di sintomi dei quali non riesco a capire la causa: pancia sempre gonfia, anche al mattino, dolori addominali alla palpazione e non che si spostano da un punto dell'addome all'altro, la mattina vado sempre di corpo e, spesso mi capita che dopo che sono andata, mi viene di andare di nuovo anche un'altra volta o altre due volte.
Di recente, subito dopo un ciclo molto abbondante, mi è capitato, per un paio di giorni, di aver avuto un dolore fastidioso al basso ventre che, ad un certo punto, si è localizzato a sinistra.
Poi di recente, ho avuto un paio di episodi di reflusso.
Ho fatto, quindi, una visita da un proctologo-gastroenterologo, il quale, alla palpazione, ha notato che mi fa male la bocca dello stomaco.
Non ha voluto fare nessuna diagnosi e, dicendosi, preoccupato sia per il dolore epigastrico alla palpazione che per il dolore che ho avuto recentemente, e che adesso è andato via, al basso ventre a sinistra, mi ha detto di fare una colonscopia ed una gastroscopia con sedazione totale.
Mi è venuta subito una forte ansia perché ho paura di questi esami che non ho mai fatto e sono anche tremendamente agofobica.
Ho, inoltre, paura che la preparazione (4 bustine di phospho lax) possa farmi sentire male, visto che io non sono affatto stitica, anzi! Volevo chiedere: è proprio necessario che io faccia la colonscopia e gastroscopia, oppure sarebbe opportuno fare esami alternativi?
L'anestesia totale per questi esami è una semplice iniezione o lasciano l'ago addosso per tutto il tempo?
Aggiungo che, nel mese di giugno, ho fatto gli esami del sangue, includendo tutti i markers tumorali per intestino, ovaie e seno e nessuno di questi è risultato alterato.
Spero in una vostra celere risposta.
Grazie.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Ovviamente è difficile via web dare pareri, ma l'indicazione alle procedure endoscopiche nel suo caso mi sembra molto ....affrettata. Non si esegue anestesia generale, ma una sedazione con ago in vena x tutta la durata della procedura.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la sua risposta. Mi conviene, quindi, consultare un altro specialista? Anche perché io sono molto spaventata da questi esami e poi non riesco a tenere l'ago addosso. Questo medico non ha risposto nemmeno a un mio messaggio, ieri, nel quale gli chiedevo chiarimenti sulla procedura e gli dicevo che mi era salita una forte ansia. Mi può dire anche, cortesemente, se ci sono esami alternativi meno invasivi e che, comunque, danno risposte diagnostiche efficaci? La ringrazio in anticipo se vorrà darmi questa ulteriore risposta.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Serve soltanto una adeguata valutazione da altro gastroenterologo
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Va bene, la ringrazio.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Di nulla, si figuri
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it