Gastrite ed ernia iatale, ho bisogno di un consiglio

Salve a tutti,
Sono una ragazza di 24 anni, a 14 anni ho iniziato a soffrire di gastrite, ormai ci convivo da 10 anni, tra alti e bassi, in più due anni fa facendo un'endoscopia si è scoperto che ho una piccola ernia iatale e in più ho il cardias che non si chiude più.
Da molti anni prendo l'esomeprazolo, all'inizio del mio problema lo prendevo una volta all'anno, ma poi i miei problemi di stomaco hanno continuato a peggiorare negli anni, fino ad arrivare a oggi prendo questo medicinale quasi tutti i giorni.

Il mio problema però è un po' diverso, la mia famiglia è musulmana e ogni anno si fa il ramadan, io l'ho fatto per anni, ma con la mia gastrite trovo sempre più difficoltà a seguire questa cosa, infatti negli ultimi anni mangio di nascosto, ma non è mai un pasto completo, poi arriva la sera dove si mangia in abbondanza e io sto sempre male.
Alla mattina il vuoto dello stomaco non mi dà molti problemi, verso ora di pranzo mi viene fame con dei crampi forti allo stomaco, poi nel pomeriggio mi aumenta l'acidità, a volte mi viene la nausea, per me stare a stomaco vuoto per tante ore mi fa stare da schifo, poi la sera si mangia e lì mi si appesantisce molto lo stomaco e di conseguenza mi viene male perchè digerisco a fatica.
Insomma, la cosa va avanti così per un mese intero che ne esco destabilizzata e mi ci vogliono un po' di settimane prima che il mio stomaco riprenda il solito ritmo.

La mia domanda è quanto può resistere uno stomaco con una routine del genere?
E se è consigliabile non fare più questa cosa, perchè tramite un parere del medico sarei esonerata.
Ovviamente prenderò un appuntamento dallo specialista per parlarne meglio mostrando tutte le visite che ho fatto in precedenza.
Ero solo curiosa di sapere se è potrei essere esonerata o meno.
Grazie
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 71.2k 2.3k 74
Ha realmente necessità di pasti ad orari regolari per cui chieda al suo medico di essere esonorata.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino Gastroenterologo Endoscopista - Milano (Clinica Madonnina), Monza (Wellness Clinic Zucchi) - Reggio C. (Villa Sant’Anna)