Utente 313XXX
Buonasera Dottori,
Vi scrivo perchè da qualche tempo soffro di disturbi al colon e allo stomaco.
Diarrea alternata a stipsi, dolore frequenti all'addome e allo stomaco.
A luglio ho effettuato una colonscopia che è risultata negativa.
Un paio di settimane fa, ho inizita ad avvertire i primi sintomi prima dei pasti, cn dolore alla bocca dello stomaco, e dopo pasti gonfiore immenso su tutto l'addome.
Una sera dopo cena, qualche minuto dopo ho iniziato a sentire questa sensazione di gonfiore addominale sopratutto a livello dello stomaco, tanto da non riuscire a stare seduta, e cosi ho deciso di coricarmi. Qualche tempo dopo sono iniziati i forti dolori addomianali, come se dovessi correre in bagno per diarrea, cosa che è accauta qualche ora dopo, dopo avere comunque avuto una scarica normale (nei giorni precedenti andavo in bagno tutti i giorni con feci sfatte e molli).
Il giorno dopo visto i continui dolori addomianli o deciso di recarmi dal mio medico curante, la quale nel visitarmi ha riscontrato il colon infiammato e mi ha detto che soffro di colite spastica a questo punto, visto anche la colon negativa.
Mi ha prescritto delle analisi: tiroide, intolleranza glutine e helico bacter sempre via sangue.
Nel frattempo mi ha dato normix 2 volte a di dopo i pasti per 12 gg, debidrat 2 volte al di prima dei pasti e gaviscon 3 volte a di dopo i pasti.
Per quanto riguarda le feci la situazione è migliorata, la cosa che non è molto migliorata sono i dolori addominali e l'aereofagia che ho dal momento in cui metto giu il piede a quando vado a dormire la sera. In più ho dolori allo stomaco con bruciori e acidità, questo non sempre va a giorni e momenti. Volevo sapere, dal momento in cui le analisi risultassero negative, secondo lei non sarebbe il caso di fare proprio dei test totali di intolleranza ai cibi?? perchè mi sono accorta che se mangio qualche cibo il giorno dopo sicuro sto male.
Un altra cosa, a breve dovrò fare anche una gastroscopia, visto i continui disturbi, e visto che in famiglia ci sono stati molti casi di tumore gastrico, secondo Voi i disturbi che ho devono farmi preoccupare a livello di stomaco?? Scusate la domanda ma sono terrorizzata visto che questa malattia si è portata via mia mamma e molti altri parenti.
Per questi dolori allo stomaco come posso comportarmi nel frattempo??
Grazie

ps: Dimenticavo qualche giorno fa ho avuto rapporti sessuali con mio marito, che al momento dell'atto non mi davano nessun problema, ma che dopo un quarto d'ora mi davano dolori a stomaco e pancia, la cosa puo essere collegata all colite o è un problema ginecologico?? Ho effettuato una visita a giugno di controllo dopo aborto spontaneo a maggio, la visita è andata bene,non è stato riscontrato nessun tipo di problema.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Il quadro da lei descritto sembrerebbe, con i limiti della distanza,
un classico colon irritabile.

Naturalmente è utile completamento diagnostico effettuare i test per l'intolleranza che, le ricordo, sono solo per lattosio (breath test) e glutine (AGA-EMA-AtTG su sangue).

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it