Utente
Buonasera, vi scrivo perchè spero di avere una vostra opinione riguardo alla mia situazione.
Ho 27 anni appena compiuti. A marzo 2009 ho effettuato come ogni anno il pap test, che era sempre risultato normale.
La ginecologa in questione usa spedire i risultati via posta, dopo 2 mesi ancora non era arrivato nulla. Dopo averla dovuta chiamare io 2 volte mi ha detto che era risultata una L-SIL, che probabilmente avevo il papilloma virus ma non dovevo preoccuparmi. Nonostante la mia diffidenza davanti a tanta superficialità e negligenza decisi comunque di continuare con questo medico, che sapevo essere competente. Alla seconda visita la dottoressa mi fece una colposcopia senza lasciarmi alcun referto e limitandosi a commentare "qualcosa vedo". Unitamente mi fece il test per l'hpv e mi segnò delle lavande, "monogil" mi sembra. Non mi spiegò nulla a proposito dell'hpv, costringendomi a ricercare su internet informazioni. Dopo quasi un mese ebbi i risultati del test: negativo. Ero molto sorpresa. Andai a ritirare le analisi e alla mia domanda "quindi non ho l'hpv" la dott.ssa mi rispose "no, non hai nulla". Addirittura le chiesi se quel test verificava se avevo qualsiasi tra tutti i ceppi e lei mi assicurò di si e di stare tranquilla.
Una volta letto il foglio con il risultato mi sono accorta che c'era scritto:TEST RNA messagero: NEGATIVO e poi accanto in piccolo era specificato che la negatività all'RNA non assicura la non presenza del virus HPV. E così di nuovo ricerche su internet e ho scoperto che dovevo fare la pcr HPV DNA TEST con tipizzazione e che la cara dottoressa non me ne aveva neanche parlato, liquidandomi in tutta tranquillità.
E così senza essere seguita da nessuno, sono andata in un centro mst in ospedale, ho fatto la pcr e sono risultata positiva, hpv ceppo 16.
A questo punto sono andata da un nuovo medico che ha ripetuto la colposcopia non avendo alcun referto della precedente, e non ha rilevato nulla o quasi nulla. Ha visto una piaghetta, a suo avviso molto vecchia, che si stava ricoprendo e che quindi non andava toccata, ma nessuno prima l'aveva mai notata. A suo avviso quindi, data la somma degli esami e alla luce dell'RNA negativo e della colposcopia quasi negativa, ha giudicato di rivedersi a dicembre, quindi a 5 mesi, e ripetere pap test e colposcopia.
3 cose mi hanno lasciato perplessa:
1) Anche lui non mi ha fatto alcuna biopsia.
2)Parlava troppo di protocolli e direttive. Mi è sembrato uno molto impostato, avrei preferito una persona che trattando diversi casi è giunto a delle sue conclusioni.
3)Il pap test risale a fine marzo 09, mi è sembrato troppo tempo aspettare dicembre. Ragion per cui ho effettuato un nuovo pap test a fine agosto.
Inoltre durante le vacanze ho avuto 2 episodi di perdite di sangue durante i rapporti.
Secondo voi è giusto l'iter consigliatomi? Non sarebbe opportuno fare una dtc della piaghetta, per evitare una conizzazione in futuro?
Grazie e perdonate se sono stata prolissa.

[#1]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. sig.na e' opportuno conoscere bene la risposta del pap-test; se presente HPV anche dal pap-test vi sono delle procedure di trattamento specifiche, ma una valutazione clinica on-line non e' consentita.
Cordiali saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#2] dopo  
Utente
Egregio dottore,
il pap test del 27/03/2009 riporta tale diagnosi:
Lesione intraepiteliale di basso grado (L-SIL)
Si consiglia di eseguire ulteriori accertamenti clinico diagnostici.

Da qui è iniziata la storia descritta.
Al controllo di luglio con il nuovo medico non mi ha chiesto di ripetere il pap test sino a dicembre poichè dalla colposcopia non l'ha ritenuto necessario.
Sono io che di mia iniziativa l'ho ripetuto in questi giorni ma non ho ancora il risultato.
Se ritenete ho a disposizione la scansione dell'ultima colposcopia di luglio.

[#3]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
L'esito della colposcopia e' ugualmente importante (non so' come puo' fare per farmela visualizzare)
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#4] dopo  
Utente
Dott. Sergio,

francamente non saprei neanche io come fare. Posso inviarla al massimo all'indirizzo mail che è indicato nel suo profilo, ma non so se è il caso.
Posso però trascrivere ciò che c'è scritto, ovvero dove è barrato (è un modulo prestampato):
Conclusivo: giunzione squamocellulare (GSC): visibile esocervicale
Quadro colposcopico normale
Epitelio originale: trofico
Epitelio cilindrico: fino a 1/3
Zona di trasformazione normale (ZTN): incompleta; sbocchi ghiandolari
Nella parte relativa a: Quadro colposcopico anormale non è barrato nulla
Infine:
Test di Schiller: parzialmente captante.

Questo è tutto e poi ci sono allegate 2 immagini.

Invito anche altri medici ad esprimere il loro parere.
Grazie di tutto.
Cordiali saluti


[#5]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
La colposcopia e' normale, pero' c'e' la L-SIL.In questo caso e' dirimente l'esito dell'ultimo pap-test (per vedere se persistono le lesioni da HPV) (tipo 16).
Puo' comunicarmi l'esito appena ne e' in possesso.
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#6] dopo  
Utente
Senza dubbio la aggiornerò appena possibile.
Solo mi domando come mai non sia stata fatta alcuna biopsia per accertarsi della l-sil, e come mai il medico non abbia deciso per la dtc della piaghetta, visto che negli ultimi giorni si sono verificate delle perdite di sangue durante i rapporti e visto che la piaghetta potrebbe anche essere una causa dell'hpv, o no?
Vorrei evitare di ritrovarmi con un CIN III e di fare la conizzazione poichè ho letto che può dare problemi di fertilità e comunque è un intervento più importante della dtc. Non sarebbe meglio prevenire che curare?

Grazie ancora,

cordiali saluti

[#7]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
La biopsia presumo che non sia stata fatta perche' non visualizzato nulla alla colposcopia. Per arrivare al CIN3 occorre molta strada!(e' un'ipotesi remota). L'HPV non si tratta con la DTC.
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#8] dopo  
Utente
Buonasera,

come promesso vi aggiorno sulla mia situazione.
Ho ritirato oggi il pap test che rileva solo un'infiammazione. Non si parla di lesioni ha hpv.
Dati però gli ultimi sanguinamenti durante i rapporti (vi ricordo la diagnosi di ectropion) e per far vedere il pap test ho portato tutto al medico che mi sta seguendo, il quale ha valutato che non ci fosse la necessità di visitarmi (effettivamente l'ultima visita risale a fine luglio) e vedendo il risultato del pap test ha consiglaito di eseguire un tampone per verificare l'infiammazione, eventualmente curarla e dopo bruciare la piaghetta.
Per quanto riguarda l'hpv tranquillizzarsi per il momento ma non abbassare la guardia in quanto le L-SIL possono andare e venire.
Che ne pensate? Concordate?
Altra domanda: ho notato di avere un piccolissima escrescenza su un labbro, proprio sotto alla zona del clitoride. E' piccolissima in effetti, ma potrebbe essere un condiloma considerando che ho il genotipo 16? E' possibile? E' il caso di andare da un dermatologo specializzato in malattie veneree per sicurezza?
Infine: quante possibilità ci sono che il pap test non sia stato eseguito bene? Sono andata in un comune centro analisi dove non ero mai andata.
Oltretutto per rispondere al suo ultimo intervento: anche il mio medico afferma che la dtc per una l-sil non è nei protocolli, però come mai io conosco persone a cui è stata trattata tramite dtc proprio per evitare un'eventuale conizzazione futura?

Grazie per la disponibilità,

cordiali saluti.

[#9]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Gent.sig.na, dal pap test ultimo sembra che non ci sia nulla.In ogni caso, l'escrescenza puo' essere valutata mediante una vulvoscopia (l'equivalente della colposcopia sui genitali esterni - di pertinenza sempre ginecologica). Riguardo all'esecuzione del pap-test non posso pronunciarmi per ovvii motivi.Ribadisco comunque che il trattamento delle LSIL e' la vaporizzazione laser.
Cordiali saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#10] dopo  
Utente
Si, chiedo scusa, forse ho confuso io i termini dtc con vaporizzazione laser, che è comunque più leggera di una conizzazione. Esattamente qual'è la differenza?
Quindi lei concorda con il parere datomi oggi dal medico?
Capisco che non si possa esprimere, ma posso attenermi a questo pap test o dovrei ripeterlo?
Per la vulvoscopia mi informerò visto che non mi è stata mai fatta.

Grazie,

cordiali saluti

[#11]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
La DTC e' una semplice "bruciatura" che non elimina il virus,Il laser lo vaporizza. Per il pap-test deve decidere lei.
Cordiali saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#12] dopo  
Utente
Buongiorno,

francamente non mi sento molto tranquillizata dalla sua risposta, anzi mi sta generando ansia.
Da come si esprime mi sembra di capire che dovrei mettere in dubbio il pap test, ma non capisco il perchè.
Lo ripeterò per sicurezza senza dirlo perchè i miei familiari mi prenderebbero per paranoica.
E comunque non mi ha detto se è d'accordo su quanto espresso dal mio medico nella visita di ieri.

Grazie


Cordiali saluti

[#13]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Gent.sig.ra, le mie risposte non vogliono generare ansia; e' ovvio che le LSIL vanno seguite nel tempo se non trattate subito. Per il pap-test e' altrettanto ovvio che non posso assicurarle la correttezza dell'esecuzione, ne' dirle che e' stato mal eseguito (vi sono anche implicazioni medico-legali!). NON METTO IN DUBBIO NULLA!
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#14] dopo  
Utente
La ringrazio, è che speravo in una risposta più rassicurante visto che allo stato attuale dei fatti dalla colposcopia + pap test sembrerebbe che la l-sil sia regredita. Insomma un po' di ottimismo mi ci vuole, poi è certo che non trascurerò i controlli periodici.