x

x

Infezione, ansia

Hai mai provato il lubrificante intimo? 👉Scopri quale scegliere

gentili Dottori,
la settimana scorsa ho fatto una visita specialistica presso una struttura fuori dalla mia regione, a causa di sospetta endometriosi rilevata dopo l'ultima operazione effettuata nel 2008, dopodichè mi hanno messa in menopausa per 4 mesi con enantone.

Ma dal referto diagnostico risulta altra cosa.
Io ora ho un ansia incredibile.

Premetto che non ho febbre ho dolori in base a ciò che mangio e se sono stressata, ho gonfiori ma soffro di stipsi.
Inoltre dall'ultimo esame del sangue ho tutti i valori nella norma solo i globuli binachi leggermente al di sopra ma il mio dottore non si è allarmato visto che avevo fatto il prelievo con la bronchite in corso.

Di sotto il referto.
Dovrei preoccuparmi?
Sono già molto in ansia

Cordiali saluti


Utero antiversoflesso di morfologia e dimensioni lievemente aumentate con ingrossamento del collo (diametro longitudinal e 87mm anteroposteriore 31mm traverse 56mm, ad ecostruttura miometrale omogenea si segnala a livello del labbro posteriore la presenza di una tumefazione di 24*13 mm riccamente vascolarizzata sospetta per tumefazione del canale cervicale. Rima endometriale regolare, ad aspetto compatibile con la fase del ciclo misura 7mm di spessore Massimo. In particolare l’attenzione viene richiamata dalla presenza, nella pelvi, di due voluminose tumefazioni cistiche annessiali tubuliformi dolente alla pressione mirata, con setti incomplete spessi, a contenuto corpuscolato ed immagini tipo “ruota dentate” che misurano 68*35mm (la sinistra) e 34*14mm (la destra, situate anteriormente all’utero). Tali formazioni possiedono un marcato flusso di parete al power Doppler. Tali reperti sono compatibili con piosalpingi bilaterali. Entrambe le ovaie risultano regolari per dimensioni strettamente adese alle tumefazioni sopra descritte. Non è presente liquidi libero addominopelvico.

Conclusioni: il quadro descritto è fortemente suggestive per una malattia infiammatoria pelvica acuta caratterizzata da due voluminose piosalpingi. Si ricalca inoltre la presenza di ingrossamento della cervice con sospetta recidiva della patologia in anamnesi.


[#1]
Dr.ssa Valentina Pontello Ginecologo, Perfezionato in medicine non convenzionali 8,1k 178 99
Gentile Signora,

la situazione deve essere prontamente valutata presso il suo specialista, meglio se ospedaliero. Solitamente vengono adottate terapie antibiotiche, eventualmente in associazione ad intervento laparoscopico, da valutare caso per caso.

Dr.ssa Valentina Pontello
Ginecologa Fitoterapeuta Counsellor Consulente in sessualità tipica e atipica
https://linktr.ee/vvpginecologa

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile,
la ringrazio per la pronta risposta, dallo specialista sono andata la settimana scorsa. E questo è il referto ora devo fare la risonanza magnetica pelvica. Ma ce l'ho ad agosto.
per vedere se necessario intervento chirurgico.
Il mio problema è che sono molto in ansia ora. Capisco che la situazione non è bella ma sono preoccupata di ciò he mi possa succedere.

cordiali saluti
[#3]
Dr.ssa Valentina Pontello Ginecologo, Perfezionato in medicine non convenzionali 8,1k 178 99
Mi tenga informata sul proseguo.

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio