Utente
Buongiorno,vorrei chiederLe un consulto riguardo una cisti ovarica anecogena di 7 cm riscontratami circa 3 anni fa.non avevo mai avvertito dolori ma ora ho un forte dolore da mezza coscia al fianco destro.preciso che tra una settimana avrò il ciclo e che sono in terapia con ginoden.è possibile che il dolore sia arrivato cosi dopo 3 anni?è sintomo del fatto che la situazione si sta aggravando?ci sono alimenti che possono favorire questa infiammazione?secondo Lei dopo una eco transvaginale, una eco addome completo e una radiografia a addome e apparato urinario si possono escludere tutte le altre patologie come ernie o appendice?anche gli esami del sangue sono nella norma.
La ringrazio anticipatamente,
Cordiali saluti

[#1]  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Per stabilire da che cosa dipenda esattamente questo forte dolore, è ovviamente necessaria prima di tutto, una visita.

Non è chiara l'evoluzione nel tempo di questa cisti di ben 7cm.

Si è riassorbita? E' stata operata? Quando ha fatto l'ultima ecografia pelvica per il controllo di questa cisti? Riporti il referto.

Un cordiale saluto.

Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.org

[#2] dopo  
Utente
Il referto di sabato 6 agosto 2011 dice non segni peritonici in atto,dolente la palpazione del fornice posteriore dove si registra formazione trapanazione di circa 10 cm che occupa il douglas perquanto riguardalavisita.per la eco a dz. Nel douglas si registra formazione cistica semplice anecogena di circa 7 cm a pareti regolari.
Ora invece i referti di rx addome dicono:
Non aria libera,non patologici livelli idroaerei ingombro fecale nel ceco ascendente no immagini a radiopacita calcifica.grossolani fleboliti in sede pelvica e aspetto sacralizzato dell'ultimo soma del tratto lombare con fusione del processo traverso sx all'ala sacrale omolaterale.
Referto eco addome completo:
Indagine difficoltosa per meteorismo abbondante e per quanto si puó valutare no sicure lesioni focali sospette agli organi parenchimatosi intra addominali.
Spero mi aiuti!
Grazie

[#3] dopo  
Utente
Mi devo correggere in quanto per la visita il referto è:
Dolente palpazione fornice posteriore dove si apprezza formazione teso elastica!il correttore fa solo danni!mi scusi!

[#4]  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Il fatto che la cisti non si sia ridotta in tre anni come lei ha riferito, le dimensioni stesse della cisti, e i sintomi che ora avverte, sono elementi che vanno valutati con attenzione per decidere se è necessario procedere all'asportazione della cisti,

Questo ovviamente deve essere valutato dal ginecologo che la sta seguendo.

Lo contatti subito, e gli comunichi i sintomi che avverte.

Mi tenga aggiornata se vuole.

Buona serata.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.org

[#5] dopo  
Utente
La data di asportazione è fissata per il 20 di settembre.mi sono decisa alla fine.ma dati i referti che le ho riferito c'è altro che possa fare per evitare complicazioni ulteriori?
Anche circa l'alimentazione che puó aiutare a non irritare oltre.la ascolto,
Arrivederci e mille grazie

[#6]  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Cara signora,

rimango dell'opinione che l'unica cosa importante da fare, per evitare complicazioni ulteriori, è avvertire il ginecologo che la segue della comparsa di questi dolori.

Un cordiale saluto.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.org