Utente 517XXX
salve, sono un ragazzo di 20 anni. Il fatto è questo. Il 21 novembre abbiamo praticato del petting senza contatto tra pene e vagina ed eravamo tranquilli. la mia ragazza e io siamo entrambi vergini, lei alle prime esperienze proprio in quei giorni, e a me è stato di recente diagnosticato un varicocele bilaterale di secondo grado. Il ciclo mestruale però non si è presentato il 29 o i primi di dicembre come la mia ragazza si aspettava, ma questo non l'ha allarmata più di tanto dato che è abbastanza irregolare ( il 29 ottobre è quando ha avuto inizio il ciclo precedente). Lei stessa non si stupirebbe se il ciclo questo mese le saltasse, poichè le è già capitato un paio di volte. A me invece sono cominciati dei dubbi, riguardanti il fatto che tra la mia eiaculazione e la masturbazione da me praticata alla mia ragazza, masturbazione che non ha previsto penetrazione nella vagina nemmeno con le dita ma si =E8 localizzata al massimo nella zona del clitoride, potrei avere avuto le dita magari umide di sperma nonostante è probabile (il condizionale è d'obbligo dato che ormai dubito di tutto) che mi sia pulito sommariamente usando un fazzoletto. Tra l'eiaculazione e la masturbazione è passato qualche minuto, la stanza non era eccessivamente calda e durante la masturbazione ho praticato alla mia ragazza del sesso orale. C'era sicuramente presenza di liquido vaginale.
Nella stessa giornata abbiamo avuto altri due rapporti del genere, ma nei seguenti siamo sicuri di esserci asciugati le mani con un fazzoletto o un panno...
Il ritardo è ormai di circa 1 settimana e mezza, lei si dice tranquilla,
io temo il peggio.
Aspetto il suo parere, grazie comunque per l'attenzione

[#1]  
24845

Cancellato nel 2011
io starei tranquillo.

ti invito però per ilfuturo di andare, magari in coppia a fare due chiacchiere con un collega ginecologo, presso un consultorio, al fine di poter esternare, affrontare e risolvere qualche dubbio od imprecisione per tutto ciò che riguarda la sessualità, metodi contraccettivi e malatttie sessualmente trasmesse.

Fammi sapere.

Dr. Stefano Vitali

[#2] dopo  
Utente 517XXX

Grazie mille. Il problema è che assalito dalla curiosità prima che dal dubbio, ho fatto diverse ricerche in internet riguardanti questo tema (e sono davvero tante le persone nelle medesime situazioni) e spesso è venuto fuori che una cosa del genere, cioè una gravidanza in condizioni simili, è teoricamente possibile anche se rarissima...generalemnte stiamo molto attenti a quello che facciamo nei nostri rapporti intimi e siamo abbastanza istruiti sull'uso di un profilattico nel momento in cui i nsotri rapporti diventeranno completi....grazie comunque della tempestiva risposta!