Utente
Salve dottore, riecco mi ancora a chiederle un aiuto. Sono andata dalla mia ginecologa poiché ho sempre delle perdite scure filamentose prima e dopo il ciclo, che durano anche 15 giorni. La ginecologa mi ha detto che l'utero ha bisogno di una pulizia e subito ha prenotato per sabato la sala operatoria, senza darmi spiegazioni di alcun genere. Io ho un bambino di 4 anni e mezzo e da quasi un anno sto provando ad averne un altro. Soffro di ansia e ho attacchi di panico e continue extrasistole. Da quando ho saputo del raschiamento ho iniziato a pensare all'anestesia (totale)e alla paura di non risvegliarmi...così il cuore batte all'impazzata. Può dirmi come si svolge questo intervento, se ci sono rischi, e soprattutto come fare per tenere il cuore a bada senza la paura che mi venga un infarto? Vorrei tranquillizzarmi un po'. la ringrazio anticipatamente .

[#1]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
IL raschiamento della cavità uterina è uno degli interventi più frequenti in Ginecologia.
Si ricorre ad esso per svariati motivi. Negli ultimi anni la frequenza di questo atto chirurgico, tuttavia, è in continuo decremento grazie all'introduzione dell'isteroscopia diagnostica, che permette di far luce su un notevole numero di patologie cavitarie, senza ricorrere ad un intervento vero e proprio.
Si tratta, comunque, di un intervento banale, della durata media di 5 minuti che richiede un'anestesia totale ultrabreve. IN pratica non si fa a tempo ad addormentarsi che già ci si risveglia.
Può, quindi, stare serena. In mani esperte è un intervento competamente sicuro e scevro da rischi importanti.


Saluti.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente
Salve dottore. Grazie per la sua risposta così tempestiva. Sabato ho fatto il raschiamento. Da allora ho febbricola fino a 37.3 , dolori tipo mestruazioni, stanchezza nelle gambe. Non ce la faccio a camminare. Ieri ho iniziato a prendere zitromax compresse, per 3 giorni.Non ho un ciclo, solo piccole perdite e doloretti alla pancia. Secondo lei mi devo preoccupare? E' normale questa febbricola?e quando arriva il ciclo vero e proprio?grazie!

[#3]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Proprio normale al 100% non è. Si tratta, probabilmente di una endometrite post-abortiva. Credo sia opportuno un periodo più intenso e lungo di terapia antibiotica.
Il ciclo dovrebbe ripresentarsi fra 30 - 40 giorni.


Saluti ed auguri.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente
Caro dottore, sono preoccupata. Ieri e oggi la mia temperatura e' di 37.4. Solo stamattina 37. La ginecologa dice, telefonicamente, che secondo lei non c'entra l'intervento. Qualcuno mi ha detto che se non mi passa mi faranno un altro raschiamento perché vuol dire che non mi hanno ripulita bene. Io non so che pensare, mi sento solo stanca e con dolori alle gambe e al seno. Poi volevo sapere se dovevo espellere qualcosa. Io ho avuto poche, piccole perdite dopo il raschiamento e oggi sono quasi sparite. grazie.

[#5] dopo  
Utente
Salve dottore, dopo il raschiamento ho assunto danatrol per tre mesi. Come le ho detto, il primo ciclo e' arrivato prestissimo, così anche il secondo, dopo 20 giorni e poi non e' più arrivato. Non ho mestruazioni dal 27 maggio. Ho finito la cura col danatrol il 12 agosto, quasi un mese fa e di ciclo non se ne parla. E' normale quest'assenza? La mia ginecologa non ha voluto nemmeno controllarmi, dicendo che dobbiamo aspettare l'arrivo del ciclo dopo la cura. Piu di un mese fa ho fatto anche analisi e test di gravidanza ma, ovviamente erano negativi. Ormai e' passato quasi un mese dal termine della cura ed io non mi sento tranquilla. Lei cosa mi consiglia di fare?la ringrazio in anticipo.

[#6]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Le consiglio comunque un test di gravidanza attuale ed un'eco pelvica. In caso di negatività di entrambi, un prelievo per FSH, Estradiolo, fT3, TSH e Prolattina.



Saluti
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli