Utente
Tre giorni fa mi è stato effettuato un raschiamento in seguito alla cessazione del battito cardiaco alle 9 settimana di gravidanza, dopo che sono arrivata al pronto soccorso con forti dolori addominali e sanguinamento.
Sono stata dimessa il giorno successivo e mi è stato detto di prendere 1 compressa di methergin per 5 giorni e 1 compressa di azitromicina.
Ho perdite di sangue (a volte solo macchie, a volte più copiose con anche dei grumi ma mai abbondanti come una mestruazione) e qualche dolore ( sopprtabile) in corrispondenza delle ovaie solo dopo aver preso la compressa di methergin.
Vorrei sapere se la terapia farmacologica è corretta e se lo sono anche le perdite di sangue e fino a quando potranno durare.
Grazie mille.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
L'uso di Methergin è utile per far contrarre l'utero ,magari con due compresse al di lontano dai pasti.
Utile potrebbe essere in questi casi l'uso della pillola per una migliore ripresa della crescita endometriale " maltrattata" dal raschiamento.
Tutto questo anche in funzione di una futura desiderata gravidanza.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore. Per quanti giorni dovrei prendere le due compresse?
La terapia con una compressa l'ho iniziata tre giorni fa.
Le perdite di sangue sono normali?
Grazie mille

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Per 5 giorni.
Le perdite simil-mestruali sono normali
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Grazie dottore, iniziavo a preoccuparmi anche perchè è subentrato un dolore alla parte bassa della schiena (tutta la sintomatologia che riscontro durante il ciclo).
Buona domenica

[#5] dopo  
Utente
Gentile dottore,
volevo chiederle se il primo ciclo a seguito del raschiamento è normale che duri pochi giorni.
Ho eseguito una ecografia di controllo dopo 2 settimane dall'intervento da cui è emerso che il raschiamento era stato eseguito correttamente.
Ho avuto il ciclo domenica 5 Agosto (dopo circa 32 giorni dal raschiamento), le mestruazioni sono state parecchio abbondanti ma dopo neppure 3 giorni sono teminate.
Volevo chiederle se è normale e se posso fin da ora tentare una nuova gravidanza o se è preferibile aspettare.

[#6]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
TUTTO NELLA NORMA!!
Per una gravidanza consiglio almeno di aspettare due flussi mestruali.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#7] dopo  
Utente
Gentilissimo dottor Blasi,
dopo circa 2 mesi dal suo consulto, ben quattro anni fa, sono rimasta incinta e nel luglio del 2013 è nato mio figlio.
Mi trovo a scriverle dopo tantissimo tempo circa la difficoltà che sto riscontrando nell'avere il secondo figlio.
Lo scorso anno, nel mese di giugno, quasi due mesi dopo aver scoperto di essere nuovamente incinta ho nuovamente perso il bambino, a seguito di un aborto interno.
Il medico ha effettuato il raschiamento e a 40 giorni un controllo ecografico da cui è risultato l'utero completamente pulito.
A seguito di questo secondo aborto e a partire dal mese di settembre dello scorso anno, io e mio marito stiamo provando ad avere questo secondo bimbo ma senza alcun esito e con parecchio sconforto, da parte mia soprattutto, dovuto al fatto che, in tutti e tre i casi, ero rimasta incinta senza nessun tipo di problema e subito dopo aver preso la decisione di avere un bambino.
Tra l'altro negli ultimi mesi, per concentrare i rapporti nei giorni "giusti" ho usato i test di ovulazione clearblue, e concentrato appunto i rapporti il giorno del faccino sorridente e nei due giorni seguenti, ma senza alcun esito positivo.
Mi chiedo se devo approfondire la cosa (ho 38 anni) o vivere con maggiore tranquillità questa situazione.
Grazie mille anticipatamente per la gentilezza e disponibilità

[#8]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Consiglio sempre in questi casi : Monitoraggio ecografico della ovulazione , dosaggio ematico del progesterone in 22^ e 24^ giornata del ciclo, e uno spermiogramma del partner dopo 4 giorni di astinenza sessuale.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#9] dopo  
Utente
Gentilissimo dott. Blasi,
sottopongo alla sua attenzione i risultati delle analisi fatte al terzo giorno del ciclo:

progesterone: 0,55 (valori rif. 0.25-0.61 donne prepubere; 0.25-0,54 fase follicolare; 1,5-20 fase luteica; menopausa inf. a 0,41)

17B estradiolo: 47,23 (fase follicolare 18-147; picco periovulatorio 93-575; fase luteica 43-214; menopausa 10-58)

FSH: 7,86 (fase follicolare 3,5-12; fase periovulatorio 6,3-25,9; fase luteale 1,7-7,0; postmenopausa 17-95)

LH: 4,96 (fase follicolare 2-8; fase periovulatorio 9,6-80; fase luteale 0,2-6,5; postmenopausa 8,0-33,0)

FT3: 2,63 (2,20-2,20)

FT4: 0,92 (0,70-1,90)

TSH: 1,75 (0,30-3,60)

PROLATTEMIA: 12,25 (5,00-35,00)

FERRITEMIA: 37,0 (donne premenopausa 10-80; postmenopausa 8-400)

AMH: 1,11 (età 35-39: 0,15-7,49; età 40-44 0,03-5,47).

Cosa ne pensa?

Grazie mille