Poliabortività nel secondo trimestre

Salve, ho avuto due aborti a 20+5 e a 19+2. Dopo aver girato parecchi ginecologi, l'ultimo da cui sono in cura mi ha fatto fare un'isteroscopia con endometriocoltura e biopsia con cannula di novak per ricerca di plasmacellule.
La mia domanda è: può un'endometrite severa causare aborti così avanzati, e perchè mi accade pressapoco sempre alle stesse settimane? Mi accade sempre la stessa cosa: una settimana prima dellaborto ho copiose perdite di muco, poi si scatenano le contrazioni e in serata abortisco.
Da tamponi vaginali e cervicali è presente escherichia coli; ho fatto dopo il primo aborto la ricerca per la mutazione MTHFR e risulto eteerozigote, motivo per il quale nella seconda gravidanza ho fatto clexane e prontogest oltre ad acido folico e magnesio. Nella seconda gravidanza ho anche avuto il cerchiaggio cervicale, ma ciò pare non sia servito.
Inoltre facendo una cura con cortisone e antibiotico riuscirò a risolvere il problema?
Grazie per la risposta, saluti
[#1]
Dr.ssa Valentina Pontello Ginecologo, Perfezionato in medicine non convenzionali 8,1k 178 92
Gentile Signora,

mi dispiace molto per i bambini che ha perso, e le sono vicina con un pensiero, e con la speranza che lei possa provare presto la gioia di diventare madre.
Innanzi tutto le consiglio il sito www.ciaolapo.it, di una associazione che si occupa del sostegno dopo la perdita di un bimbo in gravidanza o dopo il parto. Nella sezione forum, sotto ginecologia, trova un elenco indicativo di esami che vengono eseguiti in queste situazioni. Tali esami riguardano la trombofilia e le malattie autoimmuni.

La cosa poi fondamentale da fare è affidarsi ad un centro per gravidanze a rischio, dove essere seguiti sia durante la fase degli esami, che dopo, durante la futura gravidanza.

Per prevenire il rischio infettivo, in gravidanza saranno opportuni controlli periodici per la ricerca di infezioni urinarie e vaginali, oltre che strategie preventive.

In particolare il succo di mirtillo, che riduce l'adesività dei Coli, e detergenti intimi contenenti clorexidina, da utilizzare dopo ogni evacuazione, al fine di ridurre il rischio di contaminazione ano-genitale. Si studiano inoltre gli effetti di prevenzione infettiva da parte di alcune sostanze, come la lattoferrina, che sembrano promettenti nella prevenzione di patologie gravidiche come quella che ha purtroppo avuto lei.

Dr.ssa Valentina Pontello
https://linktr.ee/vvpginecologa
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dott.ssa grazie mille per la veloce risposta.
Per quanto ho capito, la causa potrebbe essere proprio questa infezione da E. Coli che ha causato endometrite? Eppure si dà poca importanza a questo tipo di infezione, mi chiedo perchè non si cerchi di combatterla fintanto che una donna è ancora in gravidanza, magari con prodotti naturali, per l'appunto lei mi consiglia di prendere il mirtillo rosso!!
A proposito del mirtillo, è uguale se viene assunto come integratore , tramite pasticche? Mi potrebbe invece dire come faccio ad assumere la lattoferrina?
Grazie ancora per la sua disponibilità, Saluti.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test