Utente
Buon giorno sono una ragazza di 26 anni scrivo perchè ho un dubbio più che problema, da quando ho sospeso la pillola ho sempre problemi di infezioni, nel 2012 ho fatto il pap test l'esito è stato presenza di miceti e presenza di vaginosi batterica ho fatto il tampone vaginale ed è risultata la Gardnerella presa 3 o 4 volte, curandola però mi è venuta la candida in forma molto leggera infatti non avevo nessun sintomo da li più niente per un po di tempo, un mesetto fa ho avvertito forte prurito, bruciore e perdite tipo ricotta allora capendo già il problema ho fatto il tampone solo che il problema è peggiorato arrivando ad avere taglietti che mi bricuavano da morire e ho fatto una visita dalla gine privatamente visto che i tempi del consultorio erano abbastanza lunghi e mi ha detto che avevo una forte candida con perdite tipo ricotta però sul giallino e mi ha dato questa cura ( fatta accuratamente ):
- crema meclon per 6 sere
- crema pevison per 10 giorni esternamente
- e aviflucox da 200 mg da prendere 1 pastiglia per 3 giorni in una settimana e poi 1 al mese per finie la scatola che servirebbe per prevenzione

Nel frattempo ho ritirato il tampone che mi ha rilevato questo:

- cellule polimorfonucleate discrto numero (++)
- lattobacilli discreto numero (++)
- vaginosi batterica assente
- spore e ife fungine presente
- Ph 4,5
- ricerca candida spp positiva ( il resto non l'ho scritto perchè tutto negativo )

Ora la domanda è 4 giorni fa mi è arrivato il ciclo l'infezione sembra essere guarita perchè prima del ciclo non avevo più perdite e il bruciore è sparito ma oggi sento tipo fastidio di come quando ho avuto la candida possibile che avendo avuto il ciclo mi è tornata? premetto che in questi giorni ho avuto l'influenza con febbre e ho ancora una forte tosse ed è un periodo molto stressante per me, nel momento che finisce il ciclo mi conviene rifare un tampone? se si cosa far scrivere al dottore sulla ricetta?
Vi ringrazio fin d'ora per le Vs. opinioni. Grazie.

[#1]  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2009
Vista la sua tendenza ad avere vaginiti recidivanti sia da candida che da gardnerella, dopo aver fatto vari tipi di terapie antimicotiche, adesso sarebbe opportuno concentrarsi sul ripristino di un equilibrio dell'ecosistema vaginale.

Quindi dovrebbe assumere fermenti lattici, probiotici, presidi vaginali a base di lattobacilli, a cicli, che possano mantenere sempre regolare il ph vaginale e garantire un equilibrio anche della flora batterica intestinale.

Ci vorrà del tempo affinché questo si realizzi, quindi non potrà ottenere grossi risultati assumendoli per poco tempo.

Deve inoltre seguire scrupolosamente alcune regole, come usare solo biancheria intima in cotone bianco o fibroina di seta, bere almeno due litri d'acqua al giorno, tenere regolare l'intestino, non indossare indumenti stretti, effettuare una corretta igiene intima, non eccedere con alcuni particolari tipi di alimenti in particolare dolci e lieviti.

Ne parli quindi con il ginecologo che la segue.

Intanto le allego anche i link di alcuni miei articoli sull'igiene intima e sulle regole dello stile di vita da seguire nel caso in cui ci sono problemi di vaginiti:

https://www.medicitalia.it/blog/ginecologia-e-ostetricia/643-igiene-intima-femminile-e-maschile-e-importante-per-la-prevenzione-delle-infezioni-genitali.html

https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/646-prurito-bruciore-e-perdite-vaginali-consigli-pratici.html

Un cordiale saluto.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.org

[#2]  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2009
Dimenticavo, la decisione di ripetere eventualmente il tampone, va presa dal suo ginecologo in base all'evoluzione dei sintomi.

Avendolo fatto da come scrive, da poco, e avendo fatto la terapia, sarebbe opportuno contattare il ginecologo tra qualche giorno per aggiornarlo.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.org

[#3] dopo  
Utente
Quindi dovrei prendere fermenti lattici, probiotici e presidi vaginali a base di lattobacilli? si possono trovare solo in farmacia o anche in erboristeria? la ringrazio per la sua risposta

[#4]  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2009
E' il suo ginecologo che le deve indicare il tipo esatto e le modalità di assunzione di questi prodotti, che si trovano sicuramente in farmacia.

Buona serata:-)

Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.org