Utente 325XXX
61 anni, in menopausa da circa 10, un mese fa ho avuto una forte cistite emorragica con dolori pelvici e i classici sintomi e, qualche giorno dopo, una leggera e unica perdita ematica genitale (una coincidenza o i due fatti possono essere collegati? Nessuno me l'ha saputo dire). Il mio ginecologo mi ha sottoposta a eco transvaginale con questo esito:

La signora *** riferisce recentemente minimo spotting genitale. Ecograficamente si evidenzia un utero in involuzione menopausale con disomogeneità al miometrio. Endometrio atrofico di mm. 4 - 5 di spessore (nel maggio 2014 l'endometrio era inferiore i 4 mm.). Si consiglia endoscopia con biopsia endometriale.

Poichè il mio ginecologo è ormai in pensione e non lavora più in ospedale, mi ha indirizzata da un suo collega che mi
ha rifatto un'eco, questo il risultato:

-Eco TV: utero RVF con fibroma istmico diametro 3,2 cm. In cavità si osserva piccola area anecogena + sospetto polipo endometriale 6 mm. Ovaie atrofiche. Non falde nel douglas. Si consiglia polipectomia isteroscopica.

Sono in lista di attesa per l'isteroscopia, ma le cose vanno per le lunghe e io sono piuttosto spaventata, anche perché il dolore pelvico (in verità leggero e sopportabile) non passa nonostante il cistalgan e non capisco se sia causato dalla situazione uterina o dallo stress (leggi fifa) che mi ha completamente scombussolato sistema digestivo e intestinale (soffro di ernia iatale e probabilmente di colon irritabile).

Non chiedo diagnosi, ovviamente, ma vorrei sapere se è normale che si formi un polipo in menopausa e, in caso affermativo, se può provocare un episodio di spotting e dolore pelvico. So bene che dovrò aspettare l'esito istologico per avere una diagnosi, ma secondo voi può trattarsi SOLO di tumore o potrebbe essere qualcosa di meno grave?
Aggiungo che mi sottopongo a controlli ginecologici ogni anno e che nel maggio 2014 era tutto a posto (endometrio inferiore ai 4 mm.), o almeno così sembrava.

Un caro saluto e grazie.

Silvia

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La formazione polipoide è quasi sempre benigna.
Per lo spessore endometriale in aumento é fondamentale l'aspetto ISTEROSCOPICO e nel dubbio l'esame istologico potrebbe identificare una iperplasia endometriale curabilissima con una terapia progestinica o topica o sistemica.Cioe' un sistema intrauterino o pillola progestinica.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 325XXX

Grazie dottor Blasi, grazie per la risposta e per avermi tranquillizzata un po'. :-)

Quindi è possibile la formazione di un polipo benigno in post-menopausa? Nella mia ignoranza, credevo di no.

[#3] dopo  
Utente 325XXX

Buongiorno.

Sono stata sottoposta a isteroscopia operativa martedì scorso, il 21 aprile. Sul foglio di dimissioni (in giornata) si legge:

"Diagnosi
Spotting post menopausa in polipo endometriale.

Nel corso del ricovero sono state eseguite le seguenti prestazioni:
isteroscopia con polipectomia resettoscopica.

Ritiro esame istologico tra 15 giorni previo contatto telefonico".

Ora, a parte il fatto che come referto mi sembra piuttosto scarno (almeno rispetto ai referti che ho letto sul vostro sito), vi chiedo se è normale che a distanza di 6 giorni io abbia ancora (leggeri) dolori pelvici e lievi perdite rosate.

Grazie se vorrete rispondermi.

[#4] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Certo comunque non è possibile aggiungere altro ,perchè oltre la polipectomia non è stato fatto altro.
Mi faccia capire in che senso "referto piuttosto scarno ;non si può variare
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#5] dopo  
Utente 325XXX

Credevo che sarebbe stata fatta anche una biopsia all'endometrio, che all'eco transvaginale risultava lievemente ispessito.
O l'ispessimento era dovuto al polipo? Mi scusi, ma dopo l'isteroscopia non ho più visto il ginecologo e nessuno mi ha spiegato niente. E io invece vorrei tanto capire.

[#6] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Purrtoppo questi sono i dati che lei mi ha inviato
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#7] dopo  
Utente 325XXX

Purtroppo questi sono i soli dati in mio possesso. Il primo ginecologo consiglia biopsia endometriale e non parla di polipo, il secondo (che a dir la verità ha un ecografo nuovissimo e molto sofisticato) sospetta un polipo e consiglia polipectomia resettoscopica, com'è poi stata effettuata. Evidentemente la biopsia all'endometrio non è stata fatta e forse il lieve ispessimento era dovuto al polipo. Ma sono solo mie elucubrazioni.

Un'ultima domanda dottor Blasi: anche in post-menopausa un polipo può essere benigno? E statisticamente in quale percentuale? Sono in attesa dell'istologico e, come potrà comprendere, non sono affatto tranquilla.

Grazie a lei, che è gentilissimo, e a tutto lo staff per il prezioso servizio che offrite.
Un caro saluto.

Silvia

[#8] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Quasi sempre rappresentano una patologia BENIGNA , ma é sempre corretto attendere l'esame istologico
Tranquila
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#9] dopo  
Utente 325XXX

Inaspettatamente in anticipo sui tempi previsti, è arrivato l'istologico, a quanto pare tutto bene...

REFERTO MACROSCOPICO:
A) Formazione polipoide di cm. 0,6 di asse maggiore inclusa in toto.
B) 3 frammenti polipoidi di complessivi cm. 1,5 x 1 inclusi in toto.

DIAGNOSI:
A) Polipo cervicale
B) Polipo endometriale

La ringrazio infinitamente di avermi risposto e tranquillizzato, se potessi l'abbraccerei. :-)

Buona giornata, dottor Blasi!

Silvia

[#10] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
BUONA ESTATE
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI