Utente 371XXX
Gentile dottore ,mi rivolgo a lei per un consiglio :sono una donna di 77 anni ,nel 2008 mi è stato diagnosticato un prolasso uterino di 2 grado , ho fatto per la prima volta una ecografia intravaginale e mi sono state diagnosticate delle cisti ovariche , feci allora anche i market tumorali che risultarono negativi. Ogni anno ho ripetuto l'ecografia intravaginale e il responso è invariato. Le trascrivo l'ultimo referto (che è sempre uguale ai precedenti ):
l'ecostruttura uterina appare alterata per la presenza di due formazioni nodulari intramurali ,verosimilmente miomatose , calcificate, scarsamente vascolarizzate ,di diametro max16 mm e 10 mm.Ovario sinistro in sede , di dimensioni 2,4 x 1,8 x 1,6 cm .In sede annessiale destra si evidenzia una formazione cistica uniloculare , a pareti regolari , non vascolarizzata, di diametro max 20 mm..
Sono in menopausa da quando avevo 45 anni . Non ho dolori nel basso addome .Convivo con il prolasso usando una panciera , ma ora comincio ad avere fastidi per il prolasso , non ho mai avuto infezioni in loco,, .non sono ancora incontinente con le urine.Il mio medico di base (specialista in ostetricia)mi ha consigliato di andare da un ginecologo e mettere una rete ( TVM) , il ginecologo ecografista mi ha detto di stare tranquilla con le cisti fino a quando restano di queste dimensioni ( sono 7 anni che sono sempre le stesse ) .Io non so cosa fare , se mi sottopongo al TVM e poi le cisti aumentano devo sostenere due operazioni in momenti diversi o pensare di ricorrere ora all'isterectomia completa ? Alla mia veneranda età ho molta paura di avere delle recidive dopo l'intervento di TVM . Lei cosa mi consiglia ? Potrei mettere per ora un pessario all'utero ed andare avanti ?
Mi aiuti a capire ,perchè sono molto insicura sul da farsi .
La ringrazio infinitamente ed attendo con ansia una sua gentile risposta, Beatrice

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se il prolasso porta ad ulcerazioni per esposizione della mucosa vaginale a continui sfregamenti,,e in caso di peggioramenti della statica vescicale , l'intervento É da consigliare
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 371XXX

Gentile dottore la ringrazio per la cortese risposta ,seguirò il suo consiglio ,però vorrei chiederle una precisazione riguardo le cisti ovariche ,sono da togliere anche se sono di dimensioni come quelle che mi hanno riscontrato? Quale intervento lei mi consiglia l'isterectomia totale o solo il TVM?
La ringrazio ancora una volta

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Soltanto il Collega potrà decidere in base alla situazione clinica.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 371XXX

Grazie per la sollecita risposta , spero solo che il dottore ginecologo a cui mi rivolgerò ( mi farò consigliare anche dal mio medico di base che conosco da tantissimi anni ed è quasi un' amica ) sarà così paziente con me considerando la mia età e la mia ansia nell'affrontare un 'operazione che dovrebbe essere la prima della mia vita ..... sono andata in ospedale solo per partorire e di questo ringrazio il buon Dio !
Cordiali saluti