Utente 195XXX
Salve, da almeno 3 anni soffro di mal di testa legato al ciclo. Nella mia storia clinica il mal di testa è stato quasi sempre presente, ma non come negli ultimi anni. Il mal di testa inizia solo ed esclusivamente con il ciclo. A volte qualche giorno prima del flusso, a volte durante, a volte dopo. E' accompagnato talvolta da nausea e vomito ed è concentrato esclusivamente sull'occhio destro, il cui dotto lacrimale si gonfia e provo sollievo premendolo. Di norma, il mal di testa svanisce in tre giorni. Essendo una condizione invalidante, ho consultato il ginecologo, che ha diagnosticato cefalea catameniale ( ha effettuato ecografia con unico risultato degno di nota, ovaie microfollicolari ) e mi ha prescritto il Dufaston, da assumere per 3 mesi i 10 gg prima del flusso. Non ha sortito alcun effetto. Il ginecologo mi ha prescritto la riserva ovarica, come esame, da effettuare al 3,14 e 21 giorno del ciclo. Ho avuto i risultati del primo esame, il cui unico risultato "sballato" è la prolattina a 1300. Premetto che da almeno 1 anno assumo per il mal di testa, Levobren 3 volte al giorno per tutti i giorni della cefalea e l'ho assunto anche il giorno prima del prelievo. Lo dico perchè ho letto che stimola la prolattina. Devo preoccuparmi?? sono molto ansiosa e sto male al pensiero di un tumore ipofisario. Aggiungo che il ciclo è regolare, non l'ho mai saltato e se non fosse per il mal di testa non mi accorgerei neppure di averlo, per quanto è indolore! Inoltre non ho mai mal di testa se non in concomitanza con la mestruazione. Vi ringrazio di cuore.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se i valori di prolattinemia permangono alti è veramente utile eseguire una RMN cranio (particolare sella turcica) per eliminare il dubbio di un PROLATTINOMA (BENIGNO) e poter stabilire una terapia con CABERGOLINA.
La causa della cefalea potrebbe (uso il condizionale) essere anche questa.
Mi faccia sapere
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
la ringrazio per la risposta Dottore. C'è davvero probabilità che sia un prolattinoma anche se ho assunto così a lungo del levosulpiride? aggiungo che l'assunzione del levosulpiride è avvenuta per più di un anno tre- quattro giorni al mese per minimo 3 volte ogni giorno, il tutto, mea culpa, senza controllo medico. Il medico mi disse di usarlo solo in caso di nausea e/o vomito ma ho iniziato a prenderlo appena avvertivo dolore alla testa, perchè mi fa dormire. Ho assunto spesso anche Brufen 600 e Novalgina. Come restante sintomatologia non ho altro, il seno non fa male e non si ingrossa, non perdo latte o altre secrezioni. Credevo che se il valore della prolattina ( 1300) fosse costantemente alto nel mio corpo, avrei avuto altri sintomi.

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
E' importante escludere qualsiasi dubbio diagnostico (nessuna certezza) al fine di impostare una corretta terapia .
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottore, ripetendo l'esame della prolattina è risultata normale. Così come tutti gli altri dosaggi ormonali. Ma allora da dove deriva il mio mal di testa ?