Utente 172XXX
Buonasera. Circa 3 settimane fa in seguito all'assunzione di Amoxicillina+Acido clavulanico ho avuto una candidosi vaginale (non è la prima volta che mi capita), per cui il medico di base mi ha prescritto Fluconazolo. Risolta l'infezione, 4 giorni fa ho avuto un rapporto sessuale completo che mi ha causato lieve fastidio al momento e bruciore e dolore alla minzione successivamente. Pur essendosi attenuata, la sensazione di fastidio è ancora presente quando urino. Mi chiedevo se esistesse un modo per favorire la guarigione di queste lesioni. Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sicuramente si tratta di una VULVO - vaginite e non di una VAGINITE , pertanto va trattata anche la infezione a livello vulvare , e non soltanto vaginale con detergenti e creme vulvari a base di acido borico e antimicotici .
Naturalmente sempre che si tratti di una infezione da Candida, confermata con esame batteriologico a fresco del fluor vaginale o con coltura specifica.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 172XXX

Innanzitutto grazie della gentile risposta. Volevo precisare che la cura (Fluconazolo) è stata prescritta dal medico generico in modo del tutto empirico, senza effettuare alcun tampone vaginale. Pertanto vorrei capire se ora, a distanza di 3 settimane dall'assunzione dell'antimicotico, abbia senso effettuarne uno. Il medico mi ha inoltre consigliato di assumere nuovamente Fluconazolo 150 mg al termine del prossimo ciclo e di quello successivo. Grazie.