Utente 391XXX
Buonasera, sono una ragazza di 19 anni. Sono stata operata questo dicembre di cisti ovarica di 12 cm e mi è stato tolta un'ovaia e una tuba a causa delle dimensioni. Ho sofferto molto, ero già una tipa molto ansiosa. Ora sono diventata super ipocondriaca ed ogni dolore che avverto anche minimo vicino il ventre ho il terrore che possa essere un'altra cisti. Ogni tanto (all'improvviso) avverto un fastidio all'osso del bacino o più o meno da quelle parti che si accentua più che altro quando respiro. Ma non è un dolore insopportabile. Vorrei capire di cosa si tratta e se può essere un fastidio a livello ginecologico o semplicemente fastidi momentanei (premettoche sono una tipa abbastanza sedentaria)

[#1] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Non ha specificato se l'intervento è stato eseguito per via laparotomica (taglio) o laparoscopica.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente 391XXX

È stato eseguito il classico taglio . Delle volte la cicatrice fa male e penso sia normale...sono stata operata alla parte sinistra e delle volte ho anche dolori verso destra. Però il bacino non so da cosa dipenda...ogni tanto,poi passa. Per altro il dolore della cicatrice lo avverto all'interno proprio dove vi era l'ovaia

[#3] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Strano sia stata operata per via laparotomica.
Cmq se il dolore persiste in sede di intervento è facile si siano formate delle aderenze che le fanno male.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente 391XXX

A dire il vero la laparoscopia non la facevano dove mi sono operata io e dopo la risonanza il primario vedendola disse che dovevo urgentemente toglierla poiché mi ha provocato un accesso sotto l'addome, ho avuto anche febbre e sballamento di ciclo mestruale. Non potevo permettermi di spostarmi altrove perchè a causa della dimensione e delle conseguenze venutesi a creare, non poteco rischiare di aspettare ulteriore tempo. L’intervento comunque è andato bene. Ora devo andare a controllo almen una volta all'anno. A proposito, il rischio che me ne esca una all'altro ovaio quanto è alto? La paura è troppa...sono ancora giovane ...

[#5] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Dipende dal tipo istologico della cisti asportata. Non ne ha fatto menzione.

Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli