Utente 417XXX
Gentili Dottori, scrivo per la prima volta e spero di essere all'altezza per poter risultare il più chiara possibile.
Oggi, 20 luglio, ho fatto un ecografia transvaginale, la ginecologa ha espressamente detto che è tutto apposto, ma ha trovato una minima falda fluida retrouterina (di probabile natura funzionale), minima dolenzia evocata alla sondipressione del Douglas.
Premetto che sono al 24° giorno, ed ho un ciclo regolare di massimo 32 giorni.
Dall'ecografia viene scritto anche:
-Annesso dx e Annesso sx apparentemente regolare.
-CU AVF ad ecostruttura apparentemente regolare per età.
-RE omogenea, armonica rispetto alla fase mestruale riferita.
Conclusione: Quadro ecografico nei limiti. Rivalutazione a distanza in fase post-mestruale.
Vorrei chiedere a voi, se questo liquido può essere preoccupante, se ci sono dei rischi e cosa può significare allegandolo ad una malattia o infezione.
Grazie.

[#1] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
MODENA (MO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile signorina perchè ha fatto una ecografia transvaginale? non è un esame di routine. ha avuto dolori , fastidi a livello ginecologico per i quali si è ritenuto fare l'esame?. In ogni modo una piccola falda liquida nel Douglas è un segno molto aspecifico. L'ovulazione è la spiegazione più probabile, specie se ha avuto dolore, che indicherebbe uno stravaso ematico dal follicolo al momento dell'ovulazione. Anche altre flogosi addominali possono spiegare la falda liquida, come un'appendicopatia, colecistite, colite, e altre affezioni mediche.
Praticamente di tutto, ecco perché il segno è aspecifico e il medico, ripeto il medico, deve considerarlo nel contesto clinico. Se la ginecologa le ha detto di non preoccuparsi vuol dire che ha considerato tutte queste cose. La cosa più ragionevole è fare un controllo a distanza, magari subito dopo le mestruazioni, per vedere se il segno persiste o meno, e lasciar poi giudicare alla ginecologa se occorrono altri controlli o no. comunque stia tranquilla. cordialmente
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Direttore Clinica Chirurgica- Chirurgia Epato Bilio Pancreatica e Gastrointestinale Policlinico di Modena

[#2] dopo  
Utente 417XXX

Buonasera Dottore,
la mia ginecologa ha rischiesto questo esame per avere un quadro clinico completo e perché quando feci la visita di routine le dissi che a volte ogni due tre mesi avevo dolore all'ovaia sinistra due tre giorni prima che mi venisse il ciclo, poi con la comparsa del mestruo il dolore svaniva.
Insieme all'ecografia mi è stata fatta richiesta per delle analisi del sangue e delle urine, per poter decidere se prendere o no la pillola giornaliera.
Ad agosto rivedrò la ginecologa.
La ringrazio davvero per aver risposto alla mia domanda, essendo la prima volta volevo chiedere subito informazioni visto che si Internet se ne legge di tutti i colori.
Ancora Grazie.
Arrivederci.

[#3] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
MODENA (MO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
gentile signorina allora il liquido potrebbe avere quella spiegazione, ovvero una infiammazione. cordialmente
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Direttore Clinica Chirurgica- Chirurgia Epato Bilio Pancreatica e Gastrointestinale Policlinico di Modena