Utente 407XXX

Gentile dottore,

scrivo per un consulto farmacologico. Ho 19 anni e prendo la pillola Belara da circa tre anni per una questione esclusivamente ormonale. Qualche mese fa ho dovuto interrompere la terapia per potermi preparare a un test per verificare l'allergia al lattosio, risultata negativa stamattina.

Da quando ho tolto la pillola si sono ripresentati problemi a livello ormanale, tra cui una lieve acne, e il mio ciclo è tornato irregolare: la prima volta mi è venuto in ritardo e mi ha procurato dolori atroci (che con la pillola erano scomparsi), poi è saltato due volte, mentre la quarta volta è arrivato con una ventina di giorni di ritardo sempre con dolori forti.

Avendo svolto il test, sono ora libera di ricominciare con la pillola, ma so che tecnicamente bisognerebbe attendere il ciclo. Dovrebbe però arrivarmi tra un mese e sarà probabilmente in ritardo.
Mi chiedevo, visto che non sono affatto interessata alla funzione d'anticoncezionale, se fosse possibile anticipare e iniziare a prendere la pillola senza aspettare il ciclo, in modo da tornare presto a ottenerne i benefici.
Sono consapevole che ciò potrebbe uno sbalzo ormonale, ma mi domando se il mio corpo sappia reagire e adattarsi alle nuove tempistiche.

La ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Salvatore Di Leo

20% attività
0% attualità
0% socialità
CATANIA (CT)
DESENZANO DEL GARDA (BS)
BRESCIA (BS)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2015
Gentile utente, se considera che non può essere sicura la funzione di contraccezione (prevenzione della gravidanza) per il mese in corso ed è disposta a subire l'alterazione dei tempi del ciclo, può riprendere la pillola anche se non è il momento giusto, ricordi che prima di ottenere una contraccezione sono necessari almeno 7 giorni di assunzione e che comunque le conviene aspettare il ciclo per avere rapporti non protetti.

Cordiali saluti
Dr. Salvatore Di Leo
http:\\salvatoredileo.blogspot.com
Dr. Salvatore Di Leo
http://salvatoredileo.blogspot.it/p/contatti.html