Utente 369XXX
Buongiorno,
Vi scrivo per avere un parere riguardo la cura che mi ha prescritto il ginecologo. Io ho avuto problemi di ciclo irregolare dall'età di 15 anni e ho cambiato diverse pillole (Yasmin, Belara, Yaz, Zoely, Diane, Sibilla). Da circa un anno si è presentata un'acne devastante che sta lasciando numerosi segni e cicatrici specialmente sul mento. Dopo le cure inefficaci del dermatologo (Bassado e Minocin) sono andata dal ginecologo che mi ha fatto fare i dosaggi ormonali dopo la sospensione della pillola, da cui è risulato un iperandrogenismo con S-ANDROSTERONE 3,7 e S-DHEA 22,1. (Prolattina, tsh, fsh, estradiolo, testosterone avevano tutti valori nella norma) . In pratica ho i sintomi dell'ovaio policistico, ma in dieci anni di visite l'ovaio policistico non è mai stato visto. Mi ha prescritto, dopo Diane con cui son stata parecchio male, Sibilla+Androcur. Ho fatto 5 mesi di questa cura e la situazione stava migliorando ma avevo forti effetti collaterali come continui giramenti di testa, un principio di anemia (mai avuta) colesterolo alle stelle, perdita di capelli. Sospeso l'androcur mi han fatta continuare solo con sibilla per un mese ma come avevo previsto l'acne cistica si è ripresentata subito. In seguito alla nuova visita il ginecologo ha ipotizzato un problema metabolico prescrivendomi cosi Fedra (Prima pillola presa oggi ) e Metformina 500 una volta al dì per una settimana e poi due compresse da prendere sempre, anche nella settimana di sospensione. Quello che volevo chiederVi è: ho letto e mi è stato detto dal ginecologo che la metformina viene data per favorire la fertilità, quindi com'è possibile che venga associata alla pillola anche durante la settimana di pausa? Rende nullo l'effetto contraccettivo? E soprattutto, non avendo io alcun tipo di diabete in quanto gli esami del sangue sono nella norma, con la metformina cosa rischio a livello glicemico e dopo quanto si vedono i risultati sull'acne? Grazie
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Franco Lisi

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Salve
la sindrome dell'ovaio policistico che lei sicuramente ha è una malattia metabolica da insulino resistenza. Quindi una forma ridotta di diabete. La pillola anticoncezionale non è una terapia : è solo qualcosa che le fa venire le mestruazioni regolari. Se vuole veramente curare la sindrome dell'ovaio policistico e minimizzare i sintomi ( acne, irregolarità mestruali, seborrea) deve effettuare una dieta senza carboidrati e assumere la metformina. In più 45 minuti di camminata al giorno.
Certo , così ricomincerà ad ovulare, e potrebbe rimanere incinta.
A proposito consulti questa pagina http://www.riproduzioneassistita.it/riconoscere-sindrome-ovaio-policistico-pcos.html

saluti
Dr. Franco Lisi http://www.riproduzioneassistita.it/

https://www.youtube.com/user/FrancoLisiFertilita