Utente 464XXX
Buona sera dottore.
Avrei bisogno di un suo psrepe. Le spigo la mia storia.
Mi sono recata dal mio ginecologo di fiducia verso giugno a seguito di perdite di sangua dopo i rapporti sessuali con mio marito. Il ginecologo mi ha fatto fare il pap test e dall esito del pap test é risultata un HSIL. Allora mi ha fatto fare una colposcopia con biopsia che ho eseguito il 24 luglio e dopo un po di pazienza é arrivato l esito.
TIPO ESAME
Biopsia porto ore 11
DESCRIZIONE MACROSCOPICA
due frammenti di cm 0.2 e due di 0.4 materiale incluso in toto
DESCRIZIONE
frammenti polipoidi di mucosa endocervicale di cui uno con lieve flogosi cronica e gli altri caratterizzati da una fitta proliferazione di strutture ghiandolari e tubolari di piccola taglia alcune ectasiche composte da cellule epiteliari cubolari alcune con citioplasma granulare eosinofilobe altre secernenti una discreta quantitá di muco, le cellule epiteliali mostrano nuclei piccoli, focalmente dismetrici rarissime mitosi e focale metaplasia sqiamosa dell epitelio. Il tessuto connettivo interposto mostra marcata flogosi cronica linfoplasmocitaria e granulocitaria attiva con esocitosi intraghiandolare.
Un frammento di materiale mucoide frammisto a numerosi aggregati di granulocito.
DIAGNOSI
Quadro morfologico coerente con polipo del canale cervicale sede di iperplasia ghiandolare endocervicale cronica attiva.
COMMENTO
L iperplasia ghiandolare endocervicale é un reperto di riscontro incidentale che puo essere correlati a utilizzo farmaci estro-progesterinici.

Sono andate dal mio ginecolo a chiedere spiegazioni ma non ho capito molto ma lui dice che non é stato analizzato il tessuto pre tumorale del pap test e che forse hanno asportato un tessuto piu in profonditá o comunque non inerente a quello che dice il pap test. Io mi chiedo é possibile cio?
Poi siccome il dottore in ospedale ha riprogrammato una colpo con pap test tra 4 mesi il mio ginecologo ,nonostante il dubbio del campione non analizzato, ha preferito non scavalcare il dottore dell ospedale e ha detto di rifare colpo e pap tra 4 mesi anche lui.
Mi chiedo se non sia troppo tempo. Se dovrei farla prima. Perche tra 4 mesi colpo e ora che danno il referto passa ancora 1 mese e mezzo e ho paura sia troppo tempo e peggiori qualcosa.
Ringrazio in anticipo del suo aiuto.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Devono trascorrere almeno 3 mesi da un trattamento sul collo uterino per eseguire una corretta COLPOSCOPIA.
Non si preoccupi , unica cosa strana è che non sia stata eseguita una tipizzazione degli HPV (HPV test),
Sulla esatta localizzazione della lesione non posso commentare, perchè avrei bisogno di eseguire personalmente la colposcopia.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 464XXX

Ringrazio per la risposta immediata.
La colposcopia non é stata eseguita dal mio ginecologo ma da uno in ospedale. Quindi mi chiedo se é possibile che il mio ginecologo non avendola fatta lui puo dire che non é stata analizzata la parte che doveva essere analizzata con un pap test con HSIL.
E se posso chiedere se riesce lei a spiegarmi in termini piu semplici il referto dell esame istologico della colposcopia.
Ringrazio nuovamente.

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
L'esame istologico sulla biopsia della portio , non fa riferimento all'esito dl PAPtest e cioè H -SIL , netta discordanza tra istologia e citologia (paptest) .
Non ho elementi per poter giudicare questa discordanza
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI