Utente 444XXX
salve dottori
chiedo aiuto a voi perche ormai ho perso le speranze di trovare la causa al mio sanguinamento post rapporto.
é da due anni ormai che ho questo problema e mi hanno visitato non so quanti dottori.
ora sono in cura da un altro ginecologo che dopo la visita mi ha detto di fare:
Hpv test: Negativo (marzo 2017);

Pap test:negativo (aprile 2017);

isteroscopia:cavita uterina regolare per morfologia e dimensioni,rivestita da endometrio di spessore regolare,in accordo con la fase del ciclo mestruale.osti tubarici visualizzati.canale cervicale regolare alla visione retrograda. (maggio2017);

analisi in terza giornata del ciclo:
TSh- free t3- free t4- lh - fsh- prolattina-17beta estradiolo: le analisi sono tutte nella norma (gennaio 2017)

inoltre ho fatto tanpone vaginale per germi comuni miceti e trichomonas e tampone cervicale per clamidia e mycoplasma : negativi (gennaio 2017);

comincio tutto con una piaghetta a novembre 2015 ; feci cura con colpofix e finderm forte e mi dissero che era in fase di riepitalizzazione;
da ultima visita(13.09.2017) presento: utero e ovaie nella norma , endometrio regolare,portio epitelizzata. MA IO HO ANCORA IL PROBLEMA: UNA MACCHIA DI SANGUE DOPO I RAPPORTI.
HO fatto anche citologico urine: alcuni leucociti, cellule uroteliali di tipo superficiale ed intermedio con alterazioni di significato reattivo. cellule pavimentose regolari.flora coccica. non evidenza di cellule neoplastiche. ( ottobre 2017- mi é stata prescritta terapia per l infiammazione)

cosa posso fare ancora per capire che problema c é ( sono in ansia perche mia madre a 48 anni gli è stato asportato l utero per tumore endometriale).

grazie a chi avrà la pazienza di leggere la mia richiesta di aiuto e di consigliarmi.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La prima cosa che mi viene spontanea è quella di consigliarle una COLPOSCOPIA , che può chiarire alla visione colposcopica la presenza di un ECTROPION ( noto come piaghetta) del collo uterino oppure la presenza di una ADENOSI VAGINALE , cioè la presenza di epitelio presente solitamente nel canale cervicale , ma che invece si localizza sulla parete vaginale (ipotesi di lavoro , che vanno confermate con l'approccio clinico ).
SALUTONI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 444XXX

salve dottor blasi come da suo consiglio ho effettuato colposcopia il 4 di questo mese; la dottoressa mi ha detto che é tutto tranquillo e mi ha lasciato un foglio dove c è scritto: giunzione squamo collonnare esocervicale, epitelio originario trofico, zona di trasformazione normale ( NTZ) ed é barrata la casella iodoscura.
Ho due domande da farle:
1) che cosa faccio ora?
2) ho delle perdite gialle (non maleodoranti, no bruciore) possono essere conseguenza della colposcopia? se si, quanti giorni possono durare? o é meglio una visita?
grazie

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Deve effettuare una visita , per escludere la presenza di una vaginite
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI