Utente 485XXX
Buonasera.
Proprio oggi ho effettuato una visita ginecologica e lo sconforto mi ha spinta a scrivere qui, visto che non sono riuscita a trovare risposte.
A giugno 2016 la mia ginecologa dopo un'ecografia ha visto 3 cisti ovariche e ho cominciato ad assumere yasmin. A distanza di un anno 2 cisti si erano assorbite, mentre la terza era ancora presente, così la dottoressa ha deciso di sostituire yasmin con gestodiol da 30. Oggi, dopo 7 mesi, ho rifatto l'eco per scoprire che la ciste è cresciuta e ne è spuntata una nuova. La ginecologa ha ritenuto opportuno di cambiare nuovamente pillola per passare a nacrez.
In tutto questo periodo ho avuto il valore del tsh ballerino, compreso tra 8.77 e mai più basso 4, ma il mio endocrinologo ha ritenuto di tenere il valore sotto controllo effettuando analisi ogni 4 mesi prima di cominciare la terapia.
Ci può essere un legame tra tsh alto e cisti ovariche? E soprattutto, possono insorgere nuove cisti nonostante l'assunzione di pillola?
Graxie. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Assolutamente nessuna correlazione tra TSH e cisti ovariche.
In questi casi se le cisti ovariche non regrediscono con estroprogestinici (pillola, cerotto e anello ) , si dovrebbe prendere in considerazione la diagnosi di cisti idatiformi del Morgagni (residui embrionari ), che non subiscono influenze ormonali .
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 485XXX

Grazie Dottore per avermi risposto.
Possono trattarsi di cisti idatiformi del Morgagni nonostante nel primo periodo di assunzione della pillola Yasmin avevano iniziato a riassorbirsi?

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Questi residui embrionari spesso cambiano le loro dimensioni
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 485XXX

Continuero' a tenere sotto controllo il tutto sperando di risolvere prima o poi. La ringrazio di cuore Dott. Blasi.

[#5] dopo  
Utente 485XXX

Scusi Dottore se la disturbo ulteriormente.
La settimana scorsa ho iniziato a prendere l'eutirox da 25 e come scritto sopra la mia ginecologa ha ritenuto opportuno di passare a Nacrez.
Mi ha detto di iniziare l'assunzione della nuova pillola dopo la settimana di sospensione.
Siccome da 3/4 giorni ho un mal di pancia abbastanza fastidioso, ho controllato il bugiardino della pillola per controllare qualche eventuale effetto collaterale, ma tra le altre cose ho letto che per una copertura anticoncezionale bisogna non fare sospensione dal passaggio di una pillola all'altra. Può la mia ginecologa aver fatto questa scelta perche' idonea al passaggio specifico da gestodiol a Nacrez, o è stata una "svista" non comunicarmi la mancata protezione contraccettiva??