Utente
Salve, prendo la pillola anticoncezionale Drospil da circa 5 anni e non ho mai avuto problemi, fino a qualche mese fa le mestruazioni avevano un flusso poco abbondante e duravano circa 4 giorni ma da un paio di mesi ho riscontrato dei problemi: il mese scorso le mestruazioni mi sono durate 8 giorni ed il flusso era molto abbondante, per tutto il mese successivo ho avuto delle piccole perdite marroncine (non tutti i giorni) fino ad arrivare alla mestruazione attuale (arrivata domenica 8 Marzo) la quale è estremamente abbondante, non ho mai avuto un flusso così abbondante nemmeno prima di cominciare la pillola anticoncezionale e il mio dubbio è che sia proprio dovuto al fatto che la sto assumendo da 5 anni senza aver mai fatto una pausa, non vorrei che il mio corpo la stia rifiutando, però non ho modo di andare a fare una visita perché nella mia provincia hanno limitato tutte le visite e gli spostamenti a causa del corona virus per questo motivo chiedevo un consiglio.
In attesa di una risposta vi ringrazio e vi porgo i miei cordiali saluti

[#1]  
Dr.ssa Daniela Pelotti

24% attività
16% attualità
12% socialità
ABBADIA CERRETO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Il tuo problema non è certo la pillola che non hai cambiato e che non va sospesa, stai del tutto tranquilla. Non c’è nessun motivo medico per sospendere la pillola contraccettiva, è bene continuarla senza interruzioni. La pillola riduce infatti in modo significativo la comparsa di cisti ovariche, la progressione di un’eventuale endometriosi, la comparsa e la progressione di fibromi all’utero. Il tuo problema è che hai forse aumentato l’assunzione di cibi con glutine e cibi ad alto indice glicemico. Glutine, eccesso di cereali e frutta ad alto indice glicemico possono causare colon irritabile con disbiosi, gonfiore intestinale e malassorbimento di nutrienti necessari al benessere del corpo ed anche degli ormoni contenuti nella pillola con conseguente spotting. Correggendo l’alimentazione lo spotting dovrebbe cessare se persiste è necessario escludere tutte le cause organiche. Quando un intestino è infiammato diventa permeabile e batteri e sostanze tossiche anzichè essere eliminate tramite le feci, attraverso la parete intestinale possono invadere gli organi pelvici, causare infiammazione dell’endometrio con menometrorragie. Un malassorbimento della pillola può comportare la ripresa della funzionalità del tuo ovaio con iperestrogenismo e disfunzione ormonale con mestruazione abbondante.
Dr.ssa Daniela  Pelotti