Utente
Ho fatto 3 volte le beta, prima 800 dopo due giorni 1100 dopo 4 gg 1500... Il ginecologo mi ha fatto un’eco interna per escludere geu ma non ha visto cose anomale solo una piccola camera gestazionale.

Vista la data della mia ultima mestruazione ha detto che sono alla sesta/settima settimana e che la camera dovrebbe essere più grande ma io sono sicura di aver concepito dopo (uso le strisce per l’ovulazione quindi se sono sarò alla 4 settimana.

Mi ha semplicemente detto di aspettare.
E’ la seconda gravidanza che non va... due mesi fa un aborto spontaneo dopo 4 settimane.

Cosa devo pensare?
Lui dice che le beta a volte non sono affidabili e che ci si rivede fra 2 settimane per un’altra ecografia.
Qualcuna ha avuto un’esperienza simile e ha portato a termine la gravidanza?
Sono così triste.
Ho pianto tantissimo.
Una seconda delusione così grande e questo standby del non sapere.
Non mi è stato molto di aiuto il mio ginecologo ne empatico.
Forse mi potete aiutare voi o la dottoressa

[#1]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Signora.
L'incremento delle beta non è normale. Importante è evidenziare IN UTERO la camera gestazionale per escludere una gravidanza extra (se l'hanno evidenziata, può stare tranquilla almeno per questo).
Si potrebbe trattare, con camera in utero, di un secondo aborto. In questo caso sarebbe opportuno si affidasse ad uno Specialista esperto in poliaborti, dal momento che l'aborto ripetuto è una condizione clinica ben precisa che indica l'esecuzione di determinati esami alcuni dei quali, andrebbero eseguiti nel corso del primo mese successivo al sanguinamento da espulsione del materiale abortivo o dell'eventuale raschiamento.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,
grazie per la risposta.
Il mio ginecologo non ha escluso una geu.. dicendo che non è facile vederle dall’ecografia ma ha anche detto che quel buchino in utero sembrava una camera gestazionale.
Sembra... tanto che mi ha detto di aspettare queste due settimane per vedere se mi sarebbe venuto il ciclo e che se stavo male di andare all’ospedale.
Le sembra una buona risposta da un ginecologo?
La cosa strana è che ho tutt’ora male al seno, è durissimo come in una gravidanza.
A cosa può essere dovuto?
Quindi mi consiglia di sentire un altro ginecologo?
Mi sento abbandonata a me stessa per questo scrivo qui.

[#3]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Personalmente doserei per l'ultima volta le betaHCG e se il dosaggio sarà ancora in ascesa (anche lieve), ripeterei un'eco vaginale. Solo se in netto decremento, allora monitorizzerei solo le beta e rifarei un'eco fra 2 o 3 giorni.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente
Buonasera dottore, grazie per la risposta. Il mio ginecologo invece mi sta tenendo in attesa.. di una settimana oramai.
E’ davvero brutto non sapere come procede e se sono incinta oppure no!!!
Mi dispiace lei sia così lontano. Preferirei anch’io rifare un’eco interna sinceramente. Forse mi riceverà la settimana prossima

[#5]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Mi tenga informato se vuole.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,
Dall’ultimo consulto è successo di tutto..
Dopo un’eco con un’altra ginecologa, fatta una settimana dopo l’ultima volta che le ho scritto,hanno visto 2 camere gestazionali, una vuota una con un piccolo embrione di pochi mm, 3,4 mm, pochi per le 7 settimane in cui ero. Però un cuoricino che batteva...
ho aspettato due settimane per un altro controllo e ieri hanno visto che il cuoricino non c’è più.
Sono mortificata ... ero speranzosa. Mi sento anche un po’ abbandonata a me stessa.
Domani mi ricoverano per il raschiamento.. non mi hanno spiegato molto. Sto leggendo tutto io su internet!!!! Lo trovo assurdi. Mi stanno trattando come se fosse una cosa qualsiasi io invece lo vivo come un lutto e ho anche paura che non facciano un bel lavoro.
Ho trovato solo persone molto fredde non avrei mai immaginato di vivere un inizio gravidanza così sono psicologicamente a pezzi. Cosa mi consiglia di fare dopo l’intervento?che rischi corro? Che accertamenti potrei fare? Grazie per la sua disponibilità

[#7]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Cara Signora
è normale vivere in modo psicologicamente negativo una esperienza in cui sensi di colpa, paure, fragilità, prostrazione si mescolano in un coacervo di sicuro poco confortante.
La Sua è una condizione di abortività ricorrente che va assolutamente indagata con tutte le indagini del caso.
Per questo occorre affidarsi al Medico.

Come Le prospettavo, la diagnosi di una camera in utero non si sarebbe conclusa con una condizione evolutiva, purtroppo.
Non occorre, però, disperarsi; sono certo che si potrà affidare ad uno Specialista, come Le dicevo in una della mie risposte precedenti, che La potrà seguire, suggerendoLe tutte le indagini appropriate per cercare di comprendere il problema o i problemi che sono alla base di questo insuccesso gestazionale. Il periodo migliore è nel primo mese dal raschiamento, non dimentichi.

Nell'augurarLe di passare presto questo brutto momento, la invito ad un atteggiamento di calma tranquilla e di fiducia nei mezzi che ci sono per correggere la Sua condizione.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli