Utente
gentili dottori
avevo scritto 2 anni fa per un problema di ispessimento dell'endometrio in post-menopausa (ho 78anni) ed ho seguito i vostri consigli:controlli con ecotransvaginali colordoppler periodicamente.
Ho fatto l'ulltimo controllo nel mese di marzo u.
s. e la situazione è sempre pressocchè invariata: spessore da 3, 8 a max 4, 3...Per evitare controli periodici (ogni 6/m) mi è stata proposta l'isteroscopia.
eventualmente.

Ecco la mia domanda:sono asintomatica ed in sovrappeso, è proprio necessaria l'isteroscopia?
Una situazione costante per 2 anni non sarebbe accettabile senza continui controlli?
Le linee guida che gentilmente mi avete inviato prevedono controlli oltre 5 mm, da 4 a 5 non precisano.
E' opportuno fare un controllo in questo periodo "covid" in cui vorrei evitare ambulatori medici ed ospedali?
Mi sottopongo a dieta per vedere se diminuendo il peso migliora la situazione o un'ecografia imminente è consigliabile?
Vi ringrazio e porgo cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La diagnosi istologica è importante , quindi una isteroscopia diagnostica con biopsia endometriale è il GOLD STANDARD , su altri procedimenti non potrei dare alcuna garanzia.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
grazie infinite

[#3] dopo  
Utente
dottor Blasi, mi scusi se la disturbo ancora ma vorrei un consiglio.Posso fare l'isteroscopia con calma quando la situazione "covid" sarà,speriamo, migliorata o devo osservare tempi brevi? Insomma di quanto posso rinviarla?Sono nolto preoccupata, speravo che la mancanza di sintomi fosse un segno rassicurantee.La ringrazio per la sollecitudine nel rispondere.

[#4] dopo  
Utente
non ho ricevuto risposta alla mia ultima domanda che probabilmente sarà stata considerata surpeflua oppure per
motivi di tempo. Mi dispiace aver disturbato ma sono molto preoccupata perchè non so decidermi se chiedere subito un appuntamento per l'isteroscopia o temporeggiare perchè la situazione ,pur richiedendo un approfondimento, non è allarmante come temo. Inpassato anche la dott.ssa De Falco si era espressa inmerito, insomma se qualcuno puà ,per favore, risponda. Grazie.

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Un ispessimento endometriale alla sua età ormonale non è normale , per questo motivo ritengo importante l'esecuzione di una isteroscopia diagnostica con eventuale biopsia endometriale.
E' anche vero , che manca un sintomo importante : la perdita di sangue ( non mi ha riferito questo evento )
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente
la ringrazio molto per la risposta sollecita. Si, non ho alcuna perdita ematica e proprio perchè asintomatica speravo di poter evitare l'isteroscopia. Comunque volevo sapere se tale esame mdeve essere eseguito subito o magari posso programmarlo nei prossimi mesi quando la situazione degli ospedali sarà meno caotica. Le ricordo che questo ispessimento è costante da 2 anni.
Ancora grazie per la sua pazienza e disponibilità.
Cordiali saluti.

[#7] dopo  
Utente
Gentile dott Blasi,
mi scusi se la disturbo ancora. Ho seguito il suo consiglio ed ho provveduto all'isteroscopia diagnostica ed operativa con biopsia endometriale, in anestesia generale. L'intervento,in day hospital, si è svolto regolarmente . Il ginecologo ha detto che dal punto di vista macroscopico non ha rilevato nulla di alterato ma aspettiamo il risultato finale.Intanto, subito dopo l'isteroscopia ho avuto piccole perdite ematiche che sono durate 1 solo giorno. Adesso sono proccupata perchè dopo 2 giorni si sono ripresentate, non so se perchè ho ripreso il Cardirene. Ho preso anche il ciproxin per 4 gg. Cosa ne pensa? L'intervento l'ho fatto mercoledi. Spero mi possa rispondere presto e comunque le sono molto grata per i consigli dati finora. Cordiali saluti.

[#8]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La ripresa dell'assunzione del CARDIRENE (anti coagulante ) può causare sanguinamenti, in particolar modo dopo una isteroscopia con biopsia.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#9] dopo  
Utente
La ringrazio molto.

[#10] dopo  
Utente
Gentile dottore, le scrivo il risultato dell'esame istologico perchè ci tengo a conoscere il suo parere in merito.
"frammenti di cervix ipotrofica con mucosa endocervicale congesta, stroma leiomiomatoso e sporadico endometrio congesto." Le perdite di sangue post-isteroscopia sono passate dopo qualche giorno e non ho più alcun disturbo. Dovrò ancora sottopormi a controlli periodici? Da cosa dipende la congestione?Grazie per lasua disponibilità e pazienza. Cordiali sluti.

[#11]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
RISULTATO NEGATIVO , nessun problema.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#12] dopo  
Utente
Le sono infinitamente grata.Cordiali saluti