Ciclo in ritardo dopo oltre 6 mesi sospensione pillola

Partecipa al sondaggio
Buonasera,
vorrei richiedere un consulto riguardo a un ritardo che ho in questo momento.


L'ultima confezione di pillola (sibilla) l'ho assunta nel mese di maggio, ho avuto il ciclo da anticoncezionale e poi interrotto l'assunzione.
Nei mesi successivi ho sempre avuto il ciclo, più o meno regolarmente, ad intervalli di 30 gg circa; a luglio ho effettuato visita ginecologica e il medico mi ha detto che è tutto a posto.

A inizio gennaio ho avuto rapporti non protetti con il mio compagno: l'ultimo ciclo l'ho avuto il 12 dicembre, al secondo giorno di ritardo ho effettuato un test di gravidanza, che però è risultato negativo, tuttavia ad oggi non ho ancora mestruazioni, né sintomi (ammetto di stare pensandoci parecchio e so che "la testa" incide sul ciclo).


Può essere che il test sia stato un falso negativo o potrebbe essere un caso di ciclo irregolare dopo la sospensione della pillola?
Quando eventualmente effettuare un altro test?
[#1]
Dr.ssa Lucia Vecoli Ginecologo 1.3k 58 78
Gent. Sig., il meccanismo neuroendocrino che presiede al ciclo mestruale è molto delicato e facilmente influenzabile da vari fattori psichici, farmacologici, organici ( endocrinopatie, malattie metaboliche, variazioni del peso corporeo, ecc.). Quando si cerca una gravidanza non bisogna pensarci troppo, altrimenti è facile accumulare ritardi mestruali. Pensi che esiste addirittura la " pseudogravidanza", un disturbo psichiatrico, per cui la donna va in amenorrea e ingrassa come se fosse incinta. Il mio consiglio è di aspettare qualche giorno, poi, se il ciclo tardasse ulteriormente, di ripetere un test di gravidanza e, se negativo, di fare una visita dal suo ginecologo. Lo specialista, valutando concretamente il suo caso, attraverso una visita, un'ecografia ed una eventuale prescrizione di esami mirati, potrà dirimere tra le varie cause di ritardo mestruale e, se necessario, prescriverle una terapia per "sbloccare" il ciclo. Cordiali saluti e auguri.

Dr. Lucia Vecoli

[#2]
Utente
Utente
Gentile dottoressa, la ringrazio per la cortese risposta.
Ad onor del vero, più che per l'entusiasmo, ero stupita dalla (eventuale) celerità con cui la gravidanza sarebbe stata ottenuta, proprio al primo tentativo, quando in realtà pensavo - e da una parte quasi speravo, dovendomi sposare a maggio, ci sarebbe voluto (o ci vorrà, ancora non so) più tempo assai e pertanto mi ci ero "rifatta per tempo"; non credo pertanto che vi sia uno stress emotivo tale da avermi fatto saltare il ciclo, ma certo, mai dire mai.

Al momento non ho ancora avuto mestruazioni, d'accordo col medico curante, farò le beta fra qualche giorno ed eventualmente visita ginecologica.

Grazie ancora per la risposta e per gli auguri.