Utente 116XXX
Gentili Dottori,vorrei sottoporVi il mio caso perchè malgrado varie visite a cui mi sono sottoposta ancora non ho ben chiara la mia situazione.Nel 2008 iniziai ad avvertire dolori alle spalle,in particolare nella zona scapolare destra,che mi portava anche una sorta di indolensimento del braccio destro.Il mio medico di famiglia mi consigliò una serie di accertamenti.Feci prima un rx rachide cervicale con il seguente referto:"rettilineizzazione aantalgica della fisiologica lordosi cervicale,che tende all'inversione con fulcro in c4-c5.Assenza di significative alterazioni morfo-strutturali dei metameri regionali.Spazi intersomatici di ampiezza regolare".Poichè continuavo ad avvertire questo fastidio,mi recai dal neurologo il quale,per scrupolo,mi fece fare un rmn cervico-dorsale senza m.d.c. con il seguente referto:"non si rilevano definite alterazioni della morfologia e del segnale dei metameri.Segni di spondilosi somatica con iniziali fenomeni degenerativi delle articolazioni interapofisarie.I dischi cervicali mostrano segnale ipointenso per disidratazione.Libero lo spazio subaracnoideo premidollare.Il midollo mostra normale morfologia e segnale.Assenza di definite immagini da attribuire a patologia discale di tipo ernario".Il neurologo,dopo la visita,mi disse che non avevo nessun deficit neurologico e mi diagnosticò la fibromialgia,avvertendomi che,dopo la cura,sarei potuta incorrere nuovamente in dolori del genere ma che non dovevo preoccuparmi.Intanto sono passati due anni e i dolori mi sono rimasti anzi si è aggiunto anche il resto.Circa un mesetto fatto iniziato ad accusare dolori diffusi al viso,in particolare alle orecchie, ma anche leggeri mal di testa e dolori alla bocca.Poichè ho sempre sofferto di mal d'orecchie,soprattutto con il freddo,sono andata dall'otorino,il quale mi ha detto che le orecchie sono perfette e mi ha diagnosticato "algia ATM bilaterale.Cervicalgia.Otalgia riflessa.Controllo ortodontico".Sono quindi andata da un odontoiatra-gnatologo che,smentendo la diagnosi della fibromialgia,mi ha riscontrato "malocclusione I cl. con morso crociato dx.Bruxismo.Tendenza al blocco ATM dx.Dolenzia di quasi tutti i mm masticatori e dei mm cervicali.Terapia:EMG+KMC.Ortotico.Si richiede visita posturale".Scusatemi se sono stata prolissa nel raccontare la mia situazione ma francamente sono un pò confusa.Ma è possibile che tutti i dolori che accuso (dolore dietro il collo alla base della nuca,dolore alle spalle,male alle orecchie,agli zigomi,alle sopracciglia,alle tempie e sul cranio) possano dipendere da questa malocclusione?Effettivamente mi rendo conto che ultimamente sono portata a serrare i denti per motivi di ansia ma non riesco a capire se è tutti i dolori sono collegati.L'odontoiatra che nel frattempo mi ha prescritto l'rx alle arcate dentarie,mi ha detto che dovrò mettermi un bite per un anno e poi pensare a mettere un apparecchio fisso ma francamente,avendo già 31 anni,non so a quanto possa servire...

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
in tutto questo mi sembra che lo gnatologo abbia individuato probabilmente il problema e iniziato con una prima proposta seria per l'approfondimento diagnostico ed ascoltarlo potrebbe tornarle utile. valutare cosa le propone e solo dopo un miglioramento e stabilizzazione del quadro clinico, solo allora valutare l'eventualità della terapia ortodontica
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#2] dopo  
Utente 116XXX

Innanzitutto La ringrazio per il Suo consiglio. In effetti, nel cercare di districarmi in questa mia situazione, avevo pensato di seguire le indicazioni dello gnatologo e per questo motivo ho già prenotato sia le radiografie alle arcate sia la visita posturologa, quanto meno per accertare o escludere anche problemi di postura. Mi sovviene solo la considerazione che se effettivamente i miei problemi fisici dipendono dalla malocclusione, per due anni ho assunto farmaci (antidepressivi, antiepilettici e quant'altro) per curare una patologia (fibromialgia) che in realtà è inesistente... Grazie ancora e complimenti per l'ottimo ed esauriente servizio, prestato comunque in una condizione non certo ideale, quale quella del consulto a distanza.