Utente 115XXX
Buongiorno, il quesito che sottopongo mi sta provocando dei seri problemi di ordine relazionale. Mi si formano, quasi immediatamente appena comincio a parlare, dei depositi di saliva agli angoli della bocca. L'ho constatato guardandomi appositamente allo specchio e, in ogni caso, lo avverto immediatamente. Com'è logico supporre, sono costretto a passare la lingua per "tamponare" (è quasi un riflesso condizionato). Se non lo facessi probabilmente sarei presto "inguardabile" dagli interlocutori ma, così facendo, non è che lo spettacolo sia dei migliori...Cosa posso fare? Posso dire solo che la mia igiene orale è accuratissima (spezzolamenti, filo interdentale e uso anche il colluttorio faccio male?), che soffro di bruxismo (uso il byte la notte) e che sono pressochè perennemente sottoposto a stress (la circostanza è significativa?). Il dentista mi dice che c'è poco da fare (ci sarebbe un farmaco ma il gioco a suo dire non vale la candela). Il fatto è che tendo a isolarmi e, nello "status" in cui mi trovo, questa proprio sarebbe l'ultima cosa da fare. Vi ringrazio fin d'ora per l'attenzione che vorrete riservarmi. Cordialità

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Auletta

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Gentile utente il disturbo che ci descrive è sicuramente fastidioso è necessita di essere risolto,ma l'odontoiatra ha certamente pochi strumenti per farlo.
Il cosiglio che le posso dare essendo la salivazione correlata al linguaggio è quella di rivolgersi a professionisti che studiano e trattano propio dei meccanismi di linguaggio come ad esempio il logopedista.
La risposta ha il solo scopo informativo.
http://studiodentisticoauletta.it
Dr.Giovanni Auletta

[#2] dopo  
Utente 115XXX

Grazie per la risposta. Anch'io avevo pensato a qualcosa attinente ad un'alterata produzione vocale dei suoni, ma la mia impressione (non so se trattasi di mera impressione) è di avere la bocca piena di saliva anche quando non parlo. In tal caso può trattarsi di un'anomalia di ordine organico e se sì, come porvi rimedio? Grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Auletta

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Anche questo può essere collegato al discorso precedente,nel senso che un'alterata funzione linguale condizionerebbe il riflesso della deglutizione salivare,favorendone il deposito orale.
La risposta ha il solo scopo informativo.
http://studiodentisticoauletta.it
Dr.Giovanni Auletta