Utente cancellato
Salve di nuovo, dottori.

Come già spiegato nella mia precedente richiesta, ho un problema al molare in basso a destra e alla guancia allo stesso lato.

Il dentista continua a sostenere la sua tesi che indica che il mio problema della guancia riguarda solo ed esclusivamente un' ipertrofia muscolare dovuta al mio digrignamento notturno dato dal bruxismo. Ora ha aggiunto che io, avendo un lieve problema di scoliosi con la spalla destra qualche millimetro piu bassa della sinistra, ho questo problema come derivato di quelli schienali.

Ora, premettendo che al più presto possibile estrarrò il dente, ed il 31 di questo mese ho una visita dallo specialista che lavora nello studio del mio dentista, e a quanto pare si occupa proprio di questi problemi (non so se sia uno gnatologo, il mio dentista non l' ha specificato), volevo chiedervi un chiarimento.

Il dentista mi ha affermato che non sa dirmi se tramite il bite ed una corretta ginnastica posturale il problema della mia guancia si risolverà completamente, mi ha solo detto che "entro qualche mese dovrebbe sgonfiarsi lievemente, ma può darsi che si risolva al 20% come all' 80%, devi chiedere allo specialista".

Ora vado a chiedervi, giusto come premessa e nulla di certo (prendetela tranquillamente come curiosità, o argomento da tirare eventualmente fuori nella mia prossima visita, così da analizzarlo nel mio caso specifico): è possibile sgonfiare un' ipertrofia muscolare chirurgicamente?

Ho provato a cercare informazioni su internet, ma le uniche cose che riesco a trovare è come "gonfiare" i muscoli (quindi ipertrofia), e non come sgonfiarli, tanto che mi sembra che non venga neanche considerata una patologia.

Vi ringrazio per l' attenzione ed aspetto ansiosamente una vostra risposta.

PS: non so se ho postato nella sezione giusta, mi sono basato solo sui consigli ricevuti in questo stesso forum.

[#1] dopo  
Dr. Dario Spinelli

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
16% socialità
BARI (BA)
SANTERAMO IN COLLE (BA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Il muscolo si "sgonfia" solo mettendolo a riposo e non chirurgicamente
Dr. Dario Spinelli
Odontoiatra Specialista in Ortodonzia e Gnatologia
www.ortodonzia.bari.it
www.ildentistaperibambini.it

[#2] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
[#3] dopo  
195937

dal 2011
Vi ringrazio per la risposta dottori.

Vedete, ciò che mi ha spaventato di più è il fatto che il dentista abbia affermato che con il BITE non è sicuro che la mia guancia torni alla normalità in tempi accettabili..

Il punto è che diciamo che il mio aspetto mi occorre abbastanza, difatti a fine aprile ho un servizio fotografico e non si può usare photoshop e affini ogni volta.

Ho letto in giro che è possibile trovare rimedio anche tramite il botulino, che annesso con il BITE permetterebbe uno sgonfiamento del massetere più immediato e sicuro.

O ancora ho letto che ci sono pratiche chirurgiche che permettono di risolvere il problema in tempi piuttosto brevi, ma quest' ultimo mi è stato sconsigliato a priori dal mio dentista perché secondo lui tale operazione non è esente da problemi e controindicazioni.

Voi cosa ne pensate a riguardo? Giusto perché preferisco avere generalmente più informazioni possibili senza dover spendere interi stipendi...

Vi ringrazio ancora ed attendo una vostra risposta.

[#4] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Di sicuro botulino e chirurgia sono sconsigliati. Meglio un buon bite http://www.danieletonlorenzi.it/?p=115
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#5] dopo  
195937

dal 2011
Salve di nuovo.

Sono appena tornato dalla visita allo specialista che alla fine mi ha detto ciò che segue.

Secondo lui è inutile in Bite per quanto mi riguarda, quando invece opterebbe per una terapia ortodentistica (ergo apparecchio), affermando che il mio problema sta nel fatto che la parte inferiore della dentatura sta troppo avanti rispetto alla parte superiore, probabilmente dovuto dal fatto che le mie ossa mascellari sono abbastanza lunghe.

Quando io avevo 13 anni portai per 3 anni apparecchio fisso e trazione, perché secondo il precedente dentista la parte superiore della mia dentatura stava troppo avanti rispetto a quella inferiore (in pratica il problema opposto a quello esplicatomi oggi).

Lo specialista ha inoltre affermato che, anche se la mia ipertrofia quasi non si nota, in seguito alla terapia contro il mio bruxismo il muscolo massetere non tornerà più allo stato "naturale", ma si avrà solo un leggero sgonfiamento tra un bel pò di mesi, ma l' ipertrofia resterà lo stesso, seppur in maniera "LEGGERMENTE" minore.

Ora, per quanto riguarda la dentatura, è possibile che sia stata "colpa" del precedente dentista che in età adolescenziale mi fece fare quella terapia con trazione a portarmi questo problema? Cioè, mi sembra strano che in età adolescenziale avessi la mascella troppo corta, mentre adesso ce l' ho troppo lunga...

Per quanto riguarda invece l' ipertrofia della guancia, non c' è davvero nessun metodo naturale per far tornare tutto alla normalità? In tal caso opterò per un' operazione chirurgica per forza di cose, dato che lo specialista mi ha spiegato che anche il botulino, seppur possa aiutarmi a sgonfiare il muscolo, dura si e no 6 mesi poi tutto torna come prima.

So che anche voi mi avete sconsigliato di cercare altri metodi per questa ipertrofia, ma il punto è che io la parte destra del mio corpo ce l' ho già abbastanza "particolare", e questa ipertrofia non fa altro che contribuire a rovinarla, accentuando fin troppo l' asimmetria genetica di 2,1 mm che ho sotto il mento (cosa che prima di questo problema non si notava).

Spero mi rispondiate, in ogni caso domattina prenderò appuntamento per una visita all' Eastman di Roma, che mi è stato detto essere una clinica competente e decisamente specializzata su tali problemi.

Vi ringrazio ancora ed attendo ansiosamente una vostra risposta.

[#6] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
di un dentista che a 24 anni vuole fare ortodonzia per una terza classe, la mandibola più lunga, io non mi fiderei! Secondo me o lei ha capito male, o io ho capito male o lui non è attendibile. Quando uso bite alti http://www.danieletonlorenzi.it/?p=115 di solito ho risultati migliori. naturalmente solo chi la vedrà potrà dare pareri. Dubito che all' Eastman di Roma consiglino a 24 anni ortodonzia per una terza classe.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#7] dopo  
195937

dal 2011
No aspetti, forse mi sono spiegato male o forse ho informazioni errate sulla cosidetta "terza classe". Volevo precisare che io non ho la cosidetta "scucchia", e secondo lo specialista stomatologo ed onotoiatra che mi ha in cura ho un morso pressoché perfetto.

Difatti lo gnatologo oggi, in seguito alla comunicazione della mia precedente terapia con trazione, ha messo in probabilità che invece di una mandibola lunga il problema risiederebbe proprio su questa errata terapia, per questo chiedevo conferma.

All' Eastman non ci sono altri specialisti gnatologi? Come ha potuto comprendere il resoconto esplicatomi oggi non mi ha per nulla convinto, per questo vorrei un parere da un altro specialista che possa visitarmi appieno (qui su internet credo sia improbabile possiate darmi risposte certe).

Inoltre, secondo le sue esperienze, è quindi vero e inopiniabile che una terapia più "naturale" (come appunto il bite) non riporti la mia guancia allo stadio primario?

Vede, per ora io non sono particolarmente preoccupato per il mio aspetto, anche perché l' ipertrofia (da come mi è stato anche confermato dal medico) non supera il millimetro, forse a stento arriva a due. Quindi esteticamente non fa questo gran danno, la mia paura è però che il muscolo a lungo andare continui a gonfiarsi fino a ritrovarmi un profilo apparentemente "sovrappeso".

Può darmi notizie a riguardo? Non so, se ci sono state terapie con esiti al 100% positivi... Come sempre la ringrazio e la saluto, attendendo una sua ennesima risposta (scusi la mia insistenza ma voglio cercare di arrivare all' apice di questo discorso, cosa che non sono riuscito a fare tramite i "Ma" i "Se" i "Boh" dello specialista che mi ha visitato oggi).

[#8] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
La diagnosi sulla correttezza della terapia ortodontica effettuata in passato si può avere solo con una radiografia laterale del cranio con lo studio di angoli e lunghezze. Questa indagine si chiama cefalometria è di pertinenza ortodontica e solo chi ha davanti questa radiografia con la misura di questi angoli e lunghezze può dirlo. La differenza di spessore del muscolo (asimmetria) è dovuta probabilmente ad una malocclusione. Un muscolo lavora di più ed uno di meno.
La soluzione sarebbe quella di "bilanciare" la masticazione così da far lavorare i muscoli in maniera simmetrica. Una terapia gnatologica ben fatta è in grado di farlo.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#9] dopo  
195937

dal 2011
La rigrazio per l' ennesima risposta, dottore, e provvederò a richiedere questo tipo di analisi al mio odontoiatra.

Per quanto riguarda la guancia mi perdoni se ho compreso male, ma in parole povere significherebbe "gonfiare il massetere che sta bene e sgonfiare quello gonfio"?

Vede, alla luce del fatto che lo specialista che mi ha visitato ha affermato che ormai in parole povere il mio massetere questo è e questo mi tengo (ergo non è possibile farlo tornare normale), io vorrei sapere se esiste un metodo per RISOLVERE il problema, non equiparare i due profili magari per ritrovarmeli entrambi più larghi del dovuto.

Quindi la mia domanda resta la medesima: esistono GENERALMENTE metodi (che siano essi chirurgici, gnatologici, ortopedici) che possano permettermi di riavere il mio volto naturale?

[#10] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Oramai l'ortodonzia che è stata fatta è stata fatta. Lasci stare.
Avevo scritto: "La soluzione sarebbe quella di "bilanciare" la masticazione così da far lavorare i muscoli in maniera simmetrica. Una terapia gnatologica ben fatta è in grado di farlo."
Vediamo di spiegarlo meglio.
Se i due masseteri lavorano in maniera uguale, ritornano di uguali dimensioni, con la simmetria tra la destra e la sinistra. Spero di aver chiarito meglio.

http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#11] dopo  
195937

dal 2011
Si è spiegato perfettamente, dottore. Ciò che non ho compreso (e mi perdoni, sono molto in ansia) è se questa futura simmetria sarà la mia simmetria naturale, e quindi tornerò ad avere per esempio il mio sorriso perfettamente tonico, gli zigomi e l' ovale delineati e tutto il resto, oppure è una simmetria che cmq non rispecchierà i lineamenti del mio volto?

Mi perdoni, ma continua a girarmi in testa la risposta dello specialista, quando mi ha detto che la guancia non tornerà mai più allo stadio naturale.

[#12] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Gentile utente difficile dirlo a distanza, in linea di massima direi così: la mandibola è in realtà costituita da due ossa, l'emimandibola di destra e quella di sinistra, che poi si fondono. Se le due emimandibole non sono asimmetriche ci sono buone possibilità che una corretta terapia ripristini la simmetria funzionale. Più di così per e mail non è possibile dire.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#13] dopo  
195937

dal 2011
La ringrazio nuovamente per la risposta, dottore.

Cmq ho parlato con il chirurgo maxillo facciale come mi era stato consigliato dal mio odontoiatra, e mi ha detto quanto segue.

Alla luce del fatto che io ho questa lieve asimmetria del mento, il medico ha affermato che raramente questo tipo di problemi si presentano isolati, ed è quindi molto probabile che l' asimmetria si estenda fino a tutta la mandibola destra, e ciò giustificherebbe anche l' ipertrofia del massetere solo da questo lato.

Domani pomeriggio fisserò un appuntamento con il chirurgo in questione dato che dovrò chiamare il suo studio, intanto ho anche provato a farmi una foto e vedere la simmetria delle mie mandibole su photoshop, e non so se sia la mia ansia o meno ma effettivamente l' asimmetria l' ho notata.

So che questa non è la sezione giusta in cui chiedere informazioni a riguardo, quindi sposterò le opportune domande nella sezione maxillo facciale.

Vi ringrazio per la pazienza e l' attenzione, soprattutto a lei dottor Tonlorenzi, e cercherò di tenervi aggiornati.