Utente 213XXX
Buonasera, vorrei esporvi il mio caso...
A marzo mia madre ha avuto una congiuntivite virale, seguita da una sovrainfezione batterica all'occhio sinistro, opportunamente trattate con antivirale, colliri, pomate ecc su consiglio dell'oculista. Poco dopo la risoluzione di questo problema segue una fastidiosa sinusite, x la quale ci siamo rivolti a un otorino, il quale dopo aver effettuato rinoscopia (assenza di polipi, ma presenza di deviazione del setto nasale) e aver richiesto TAC seni paranasali, ha opportunamente posto sotto terapia farmacologica mia madre.
Arrivo quindi al problema..da Aprile mia madre, in concomitanza cn questa sinusite ha iniziato ad avvertire dolore all'emifaccia destra. tale dolore partiva dai denti,e poi interessava mandibola, mascella, emicrania cn persino dolore all'attaccatura dei capelli.
Pensando a un problema dentale, ci rivolgiamo al dentista d fiducia,il quale ci congeda cn un "non c'è nulla".
L'otorino, dopo aver visionato TC dei seni paranasali, ci informa che x quanto lo riguarda il dolore non è imputabile alla sinusite, ma può essere di competenza o di neurologo o di dentista o di fisiatra.
Ci rivolgiamo quindi a una neurologa, la quale ci esclude la possibilità di una nevralgia trigeminale poichè il dolore s doveva presentare a scosse e nn interessa tutte e 3 le branche..Intanto però ipotizza una nevralgia atipica e in attesa di una RMN encefalo (rivelatisi negativa) le prescive Lyrica e Cymbalta.. sospesi 2 giorni dopo xkè causanti forti mal d testa e facevano sembrare mia madre una drogata.
Arriviamo al dunque,mia madre da Aprile soffre di un'algia facciale iniziata come monolaterale (solo destra) e poi estesa ad oggi a tutta la faccia. per non farle prendere troppi FANS abbiamo alternato antidolorifici con l'unico risultato di rimbambirla tanto.
Per caso, ho scoperto che quando pare la bocca sbuca a destra il condilo mandibolare (il dentista ne se ne è proprio accorto). Cambiando dentista e dopo una RMN dell'ATM e un OPT ben guardata si è scoperto che mia madre ha una sublussazione della mandibola a destra.(al moneto non ho con me il referto RMN)
Il dentista ci ha proposto un bite e c ha detto che la cosa sarà cmq molto lunga perchè è arrivata all'osservazione tardi.
Ora vi chiedo: può questa lussazione essere la causa di tutta questa sintomatologia dolorosa? Il bite può darle un sollievo immediato riducendole il dolore? Ho letto in altri post che d solito s fanno test su pedane baropodometriche, ma a noi nn ne hanno parlato..devo fidarmi?
Il dolore ha completamente annullato la sua vita sociale.. o meglio se sotto l'effetto di un antinfiammatorio (da circa 1 settimana prende Dicloreum 50 mg 1 cpr al mettino e 1 la sera + muscoril da 8 mg a pranzo + protezione gastrica) riesce a far tutto, ma passato l'effetto, tutto ritorna cm prima.
Ringrazio in anticipo chiunque vorrà fornirmi un contributo

[#1] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Ci sono molte considerazioni da fare:
Cos'è la malocclusione dentale? http://www.danieletonlorenzi.it/?p=79
può la malocclusione dare mal di testa?
https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/news/1038/Mal-di-testa-cefalea-emicrania-ed-occlusione-dentale-click-mandibolare
Come (e perché) si eseguono le valutazioni su pedana?
http://www.danieletonlorenzi.it/?category_name=postura
Buona lettura!
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#2] dopo  
Utente 213XXX

Gent.mo Dr Tonlorenzi vorrei innanzitutto ringraziarla per la risposta e le proposte di lettura fornitemi.
Da quello che mi è sembrato di capire, tutto questo corteo sintomatologico di cui mia madre soffre dipende quasi certamente da questa disfunzione.Sono infatti presenti sia i dolori tipici che quelli atipici descritti nell'articolo da lei proposto.
Purtroppo l'aver atteso a lungo prima d una diagnosi certa ha contribuito non solo a far peggiorare la sintomatologia ma anche a buttar giù psicologicamente mia madre stessa.
Il dolore è insopportabile e di antinfiammatori ne ha presi fin troppi e per troppo troppo tempo.Non sa quanto attendiamo questo Bite.
Ringrazio nuovamente per la risposta
Saluti

[#3] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
[#4] dopo  
Utente 213XXX

Gentilissimo Dr. Tonlorenzi,
la aggiorno sulla situazione e ne approfitto per chiederle un'informazione.
Finalmente, da circa 1 giorno mia madre porta il bite, che da quello che m ha detto il dentista è abbastanza alto (le ha modificato leggermente la fonazione)e lo dovrà tenere 24 ore su 24.
Mi chiedevo: sa x caso dopo quanto tempo c si potrebbe aspettare una lieve riduzione della sintomatologia dolorosa?
So perfettamente che ogni caso è diverso e ciascuno risponde in maniera diversa al trattamento, anche a seconda della gravità, ma volevo sapere se posso confidare un minimo nel byte...
La ringrazio per la pazienza e dedizione con la quale mi fornisce le informazioni.
Cordiali saluti

[#5] dopo  
Utente 213XXX

Mi scusi se aggiungo qst domanda: potrebbe una visita oculistica e quindi probabilmente nuove lenti aiutare la sintomatologia?
al momento, se non usasse 3 volte al giorno antinfiammatori avrebbe anche dolore agli occhi.
Chiedo scusa per la prolissità.
Saluti

[#6] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Difficile da dirsi senza visita clinica.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum