Utente 231XXX
mi e capitato di parlare con diversi dentisti,a volte conoscenti.o di assistere in centri fisioterapici o di acquarelax a me han detto che dovevo stare dritto con la forza di volonta se ho il mento un po deviato e unpo scoliosi e rotazione con occlusione parecchio messa male.un altro dentista,un conoscente mha detto che i bulbi oculari o ovattamento a udito o dover riposare se anche non si chiudon denti bene,non centra nulla.un conoscente dentista di fuori mha detto che la zona lombare incurvata al contrario e la cervicale schiacciata con occlusioni dolorose e bite non portan mai a compensazioni e mai a piegare ginocchia in avanti,.io sapevo da ortopedici e fisiatri e nonche da mie conoscenze posturali e motorie di diplomi che anche una terza claasse dentaruia puo far questo.e che esiston varie compensazioni normali.a un amico con cifosi e dolori cervicali e morso profondo han detto che questo non porta mai spinte sotto icalcagni,.e anche qui io avevo studiato e sentito da ortopedici lopposto.come puo essere tanta divergenza di pareri sempre di occlusioni parlando?certe volte si viene sottovalutati,ance se in completa buona fede.in alcuni paesini forse non esiste questa diisciplina?anche a me tempo fa un dentista sempre conoscente dicebva di non curarmi,.dopo treanni mha detto che avevo ungrave prioblema occlusale.eppure sapeva di molto dolore e fastidio nel masticare e nella postura.

[#1] dopo  
Dr. Armando Ponzi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente,
ciascuno nasce e cresce con proprie individualità che sono il frutto di una personale ricerca ed adattamento posturale.
Il consulto con uno gnatologo nasce quando vi sono dei disadattamenti che coinvolgono primariamente l'ATM e basati su di una malocclusione frequentemente associati a rumori o disturbi in apertura e chiusura della bocca.
L'associazione con la postura della colonna e dei piedi richiedono valutazioni che esulano dalle conoscenze specifiche dello gnatologo così come acufeni, disturbi della motricità oculare e vertigini potendo solo affermare che frequentemente vengono associati a disturbi dell' ATM ma come lei sa associazione non vuol dire causa e quindi ritenere che il bite abbia margini di successo certi in queste patologie.
Resta ed è questo il primario compito dello gnatologo la problematica del dolore e laddove presente e diagnosticata come causata da disfunzione dell'ATM lo gnatologo può modificare il pattern del dolore orientando l'occlusione in una posizione neutra o terapeutica.
Laddove invece non è contento della fisionomia del volto ad esempio una terza classe l'indicazione é solo chirurgica per modificare i rapporti tra le basi ossee: le sarà evidente che cercare soluzioni alternative le produrrà solo dolore anche nell'anima e il disappunto di non risolvere il suo problema.
Cordiali saluti.
Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it

[#2] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Gentile utente le competenze sono varie da professionista a professionista. Ci sono dentisti che hanno una visione gnatologica del problema ed altri che ricercano la correlazione tra malocclusione ed altri sintomi che si evidenziano a distanza. Una descrizione dettagliata di queste cose l'ha fatta per primo un ortopedico francese Bernard Bricot che ha fondato con altri una scuola di postura. Non condivido alcune tecniche terapeutiche, però ha il merito di evidenziare al grande pubblico (pazienti e medici) l'esistenza di queste correlazioni. A cercarle queste correlazioni si vedrebbero in molti soggetti http://www.rialab.it/news1.html. Si tratta prevalentemente di un clinico, ma tra i posturologi francesi ce n'è uno che è uno studioso apprezzato in campo internazionale,
P.M Gagey
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed?term=%22Gagey%20PM%22%5BAuthor%5D.
Allo stesso modo in Italia ci sono odontoiatri che conoscono queste correlazioni ed altri che non se ne occupano.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#3] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Gentile utente, mi sembra che servano "aggiustamenti" a quanto scritto nel precedente post. La scienza medica non ha un'opinione condivisa sull'argomento, se vuole può leggere i risultati della ricerca http://www.quadernidellasalute.it/download/download/7-gennaio-febbraio-2011-quaderno.pdf dove due scuole di pensiero (favorevole e contraria alle correlazioni) si scontrano. Nel dubbio però il lavoro della commissione del Ministero della Salute e l'Istituto Superiore della Sanità consigliano a pag 64 anche valutazioni posturali laddove presenti insieme a malocclusione dentale. Tra queste anche l'uso di pedana stabilometrica. Quest'approccio non essendo condiviso da tutti è contenuto nei Quaderni del Ministero della Salute n. 7, gennaio-febbraio 2011 come criteri di appropriatezza clinica, tecnologica e strutturale. Se le cose fossero state chiare sarebbero state linee guida. La mancanza di queste ultime (linee guida) suggerisce che l'argomento è dibattuto e che varia da caso a caso, che non può essere generalizzato per non cadere nell'eccesso opposto (troppo frequente in questo campo) dove tutto è risolto con una suoletta o con il bite, come si vede in certi giornali http://www.danieletonlorenzi.it/?p=515.
Questa mia risposta ha provocato una discussione tra gli gnatologi del sito, giusta perché mancano prove definitive tra le due posizioni.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#4] dopo  
Utente 231XXX

grazie dottori.so bene che l' argomento e' molto dibattoto e lho riscontrato molto spesso,su di me ho una certezza.che per molto tempo,non potendo spendere molto, ho tentato cure.pero non avevo alcuna sofferenza per il corpo .dopo un bel po di sofferenze sempre piu forti proèprio dakll contatto dentalte,ho iniziato a d avere gradualmente varii dolori e a curvarmi e girarmi un tantino .a volte anche il sommarsi di molte spese con altre spese per vista o altro ancora puo allungare.un paio forse non mi han ben valuttato..e in zona non ho trovato molti centri dove poter curarmi,.sicuramente sto patendo dolore e lineamenti facciali alterati e problemi di continue visite tra fisiatra osteopata e ore di rioposo.questo disturba poiu purtoppo la normale vita quotidiamna e lavorativa.ho letto molto e so che l'argomento e' pieno di contenziosi.io ho fatto una prova pedana e getto molti chili su un piede eadenti aperti e chiusi e chiudendo occhi e non.ma io identi nonli chiudo bene per nulla.e sento le arcate molro strette che mitiran il viso parte superiore centrale,.ultimamente questio si vede.avevo indossato due anni una placca spessa .ma non corretto i denti.ora sento premere di piu siu tempie.e un occhio e come spinto piu in basso e piu lateralmente.ovviamente mi fa stre male.se lo dico mi ridon in faccia,.quindi non posso aver fastidio in pubblico.e ho dolore al dorso tra scapole e nuca.un problemea molto fastidioso,mi dan analgesici antinfiammatori,ma mi fan anche male.cerco limitarli piu possibile.grazie

[#5] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Comprendiamo tutti i Suoi disagi ed i suoi dolori (spesso poco compresi da altri anche medici). Non so come possiamo aiutarLa. La diagnosi già l'ha fatta da se e nomi sul sito di colleghi e/o centri non ne possiamo fare.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum