Utente 785XXX
Buongiorno Carissimi Dottori,

dopo un anno di vertigini, ho fatto 1.000 controlli (otorino, cardiologo, neurologo, audiologo, rsm encefalo senza contrasto e cervicale, esami sangue) ed è risultato tutto negativo tranne che uno squilibrio muscolo- scheletrico e oculomotorio, per il quale sto facendo tutt'ora le riabilitazioni. Purtroppo però le mie vertigini non passano e a queste si è aggiunta l'ansia/attacchi di panico, mi sono, pertanto, decisa un mese fa di recarmi da uno psichiatra, il quale mi ha diagnosticato , ansia e attacchi di panico e mi ha prescritto sertralina 50 mg. Sono in cura da un mese, ma purtroppo il mio stato è migliorato solo lievemente. Ho sempre un buon umore, ma ho continue vertigini, senso di sbandamento, instabilità. Ho fatto le analisi del sangue ed è risultato tutto nella norma, tranne la prolattina alta 296, ho inoltre delle secrezioni bianco lattiginose al seno per valori alti della prolattina. Non so più cosa fare! Le vertigini mi danno molto fastidio, ho inoltre dei dolori cervicali e talvolta cefalea. Le vertigini si intensificano maggiormente nel periodo mestruale. Cosa mi consigliate di fare? Vorrei risolvere definitivamente questo fastidioso problema!
Grazie

Saluti

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, poiché il suo disturbo permane nonostante le indagini e le cure del caso le suggerirei di non trascurare una possibile causa di vertigine spesso trascurata: la disfunzione dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) . Del resto anche la letteratura scientifica riferisce che quando alcuni sintomi di usuale pertinenza otorinolaringoiatria non sono sostenuti da problemi otologici , è al possibile conflitto fra condilo mandibolare e orecchio che bisogna rivolgere qualche attenzione.
La vertigine, di questi sintomi è forse il più tipico, e l’associazione con la problematica cervicale rinforzerebbe questa ipotesi diagnostica.
Pertanto le consiglierei di farsi visitare anche da un dentista-gnatologo che si occupi abitualmente di problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare.
Le suggerirei di dare un'occhiata, su questo stesso sito agli articoli qui linkati, anche in considerazione del fatto che lei riferisce tensione cervicale e cefalea, sintomi che spesso si accompagnano alle disfunzioni cranio-mandibolari.Cordiali saluti ed auguri.

• La cefalea che viene dalla bocca
https://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/934/La-cefalea-che-viene-dalla-bocca.

• Malattia di Meniere e Disfunzioni dell'Articolazione Temporo Mandibolare
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/745-malattia-meniere-disfunzioni-articolazione-temporo-mandibolare.html

• Otite che non guarisce: colpa dei denti?

http://www.studiober.com/pdf/La%20vertigine%20di%20pertinenza%20odontoiatrica.pdf



Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com