Utente 101XXX
Buongiorno,

circa un mese fa mentre mangiavo mi si è bloccata la mandibola: non riuscivo più ad aprire la bocca se non di pochissimi centimetri. Sono andata dal dentista gnatologo che con alcune manovre mi ha sbloccato e mi ha prescritto una rmn all’articolazione temporo mandibolare. Dopo quell’episodio la mandibola si è bloccata altre quattro volte, ma fortunatamente sono riuscita a sbloccarla da sola. Attualmente sento il tac quando apro la boccca (solo a sinistra) e spesso sento fastidio sotto l’orecchio sinistro e mal di testa.

I risultati della rmn sono:
Regolari per morfologia e intensità di segnale i condili mandibolari, con lieve appiattimento della superficie articolare del condilo di sinistra.
Non sono attualmente rilevabili segni di versamento a livello delle articolazioni temporomandibolari.
Le strutture discali presentano morfologia e segnale nei limiti della normalità; la struttura discale di sinistra appare sublussata anteriormente.
Nelle sequenze eseguite in massima apertura delle fauci si osserva regolare escursione dei condili mandibolari e delle strutture discali, con ricattura della struttura discale di sinistra.

Dopo aver visto i risultati, il dentista gnatologo mi ha proposto due soluzioni: o mettere prima un apparecchio invisalign per correggere il morso coperto (l’unico problema ortodontico presente nella mia bocca) e poi dopo un bite per correggere il difetto alla mandibola, o direttamente il bite per la mandibola.
Il dottore mi ha detto che conviene correggere prima il morso coperto perché ha causato i problemi alla mandibola.

Ora, visto che la spesa per un apparecchio invisalign non è indifferente, volevo sapere se secondo la vostra esperienza, i problemi all’articolazione temporo mandibolari possono essere causati dal morso coperto o no. Conviene mettere prima l’apparecchio ortodontico di tipo invisalign (o è meglio uno classico?) o direttamente il bite per sistemare la mandibola?

A sinistra nella parte superiore è presente il dente del giudizio, completamente incluso nella gengiva, messo quasi in posizione orizzontale che spinge sulla radice del settimo dente: questo può essere la causa del problema all’articolazione? E’ meglio estrarlo prima di iniziare l’iter che deciderò di seguire?

Ringrazio sin da ora per le vostro risposte
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
il consiglio è quello di sentire un altro parere in quanto uno gnatologo difficilmente inizia una terapia ortodontica in presenza di una patologia articolare non trattata, per cui forse è più ortodonzista che gnatologo il collega
il morso profondo può dare problemi articolari come da lei riferito ma anche altri comunque la regola solitamente è quella di risolvere prima di tutto i problemi articolari e poi solo in un secondo tempo iniziare l'eventuale terapia ortodontica
cordiali saluti

Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
PRIMA risolve il problema gnatologico.
POI si può pensare a qualsivoglia altra terapia.

NON l'inverso!

Qui le do alcuni spunti:

https://www.medicitalia.it/sergioformentelli/news/891/Bruxismo-una-innovativa-proposta-diagnostica-e-terapeutica

https://www.medicitalia.it/sergioformentelli/news/263/Allineatori-trasparenti-Invisalign-e-altri-Controinformazione

Ho il sospetto (solo un sospetto... non l'ho visitata) che ci possa anche essere una componente bruxistica nel suo problema.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#3] dopo  
Utente 101XXX

Vi ringrazio per i consigli e per gli articoli allegati che ho letto.

È mia intenzione, comunque, risolvere prima i problemi alla mandibola (stamattina si è nuovamente bloccata) e poi eventualmente in futuro pensare al morso coperto.

Per la mandibola basta un apparecchio mobile? Per circa quanto tempo (anni?) andrebbe portato?

Il dente del giudizio, che dovrei rimuovere, sarebbe meglio estrarlo prima di inziare l'iter per la mandibola o potrei pensarci in un secondo tempo?

Grazie e cordiali saluti

[#4] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
per la terapia, tipo, dirata è indispensabile la visita per cui noi non possiamo rispondere alla sua domanda mentre sicuramente chi la visiterà sì
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it