Utente 316XXX
Salve,
da qualche mese ho cominciato assieme al mio dentista di fiducia la correzione della mia occlusione mandibolare attraverso la dentosofia. Porto ogni notte un attivatore polifunzionale in silicone (una sorta di bite) per la correzione dei miei denti costringendomi a respirare solo con il naso, stimolando una rieducazione delle funzioni neuro vegetative (deglutizione, respirazione, masticazione, fonazione).

Devo ammettere di aver ottenuto, fin da subito, evidenti modificazioni della posizione dei miei denti, ma dopo alcune settimane dall''inizio della pratica ho cominciato ad avvertire stanchezza durante il giorno, tremori agli arti inferiori al risveglio, parestesie di brevissima durata sparse un po'' per tutto il corpo, fitte a polsi e caviglie e senso di stordimento che si presenta solitamente nel tardo pomeriggio/sera.

In principio ho pensato fosse tutto legato alla mia ipocondria dovuta ad un fastidiosissimo colon irritabile che non riesco a tenere sotto controllo, ma sono passati 4-5 mesi e la sintomatologia non accenna a regredire. Alché ho letto su internet che questi sintomi potrebbero essere legati all''occlusione mandibolare. E in effetti tali disturbi sono comparsi solo alcune settimane dopo l''inizio della cura dentosofica.

Cosa ne pensate? Grazie infinite.

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, è difficile entrare via rete nel suo problema : dentosofia è termine un po' vago, che comunque considera anche le problematiche della bocca.
Sta a lei decidere se proseguire su questa strada o chiedere una seconda opinione: io le consiglierei di rivolgersi ad un dentista-gnatologo, esperto in problemi dell' occlusione e dell'Articolazione Temporo Mandibolare.
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com