Utente 323XXX
Salve.
Ho 20 anni e da molto tempo soffro di disturbi al viso.
- Ho il morso profondo, mai corretto da un apparecchio.
- Soffro da sempre di click mandibolarre (anche mia madre ha lo stesso problema)
- Mi è capitato di rimanere con la mascella bloccata un paio di volte mentre mangiavo.
- Anni fa (3 anni) mi sono sottoposta all'estrazione di due molari, uno dell'arcata superiore sx e l'altro dell'arcata inferiore dx.
- Negli ultimi 5 mesi mi è spuntato un dente del giudizio nell'arcata superiore sx, chiudendo lo spazio creato dal dente estratto.
- Da un mese e mezzo soffro di continui mal di testa, soprattutto dal lato sx della testa. Il dolore è iniziato come una scossa dalla durata di un secondo, che si è ripresenta diverse volte durante la giornata. All'inizio questo dolore si alternava con una sensazione di pressione alle tempia, entrambe, una specie di cerchio alla testa che perdurava. Il dolore non è invalidante ma persistente e fastidioso. Nell'ultimo mese le scosse sono sparite ma la sensazione di pressione va ad intermittenza, si presenta soprattutto al mattino o dopo mangiato.
- Circa tre settimane fa sono stata coinvolta in un incidente d'auto dal quale ho riportato una rettilizzazione del tratto cervicale e ho dovuto portare il collare (tipo schanz) per 15 giorni. Da allora ho dolori continui al collo, alcune parestesie alle braccia, limitazione della rotazione della testa verso il lato dx.
- Una settimana fa mi sono svegliata con dolore pre auricolare, tant'è vero pensavo fosse mal d'orecchio. Appena ho cercato di aprire la bocca il dolore si è intensificato ed esteso sotto l'occhio sx e verso il basso. Con il passare dei giorni è sopraggiunto il mal di denti, soprattutto per quanto riguarda il dente del giudizio fuoriuscito. Sono riuscita a placare il dolore con Tachidol da 1000, però ho scoperto che se apro e chiudo la bocca il dolore torna.
- Negli ultimi giorni faccio sempre più fatica ad apre la bocca, ad un certo punto dell'apertura sento la mandibola nel lato sx che si blocca e devia dalla sua posizione, si sposta verso l'esterno. La massima apertura mi causa dolore e mi risulta difficile da mantenere (l'ho scoperto quando sono stata a fare la radiografia per la cervicale).
- Ho notato che se, durante l'apertura, premo con il dito vicino l'orecchio, e continuo l'apertura della bocca, il dolore è diminuisce.
Il mio medico di famiglia mi ha detto che ho una maloccussione e di rivolgermi ad un otorino per questi problemi, proprio per farmi controllare la mandibola.
Io però so che non è competenza dell'otorino, quindi chiedo a voi. Tutti questi disturbi sono riconducibili ad un disturbo dell'articolazione termporo-mandibolare o sono altro?
Ultimamente mi sto iniziando a preoccupare perché il mal di testa, seppur non eccessivamente doloroso, è quasi giornaliero e sto soffro di vertigini (so che potrebbero essere ricondotte al trauma cervicale visto che si presentano da allora).
Grazie per il vostro tempo.

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, è evidente che lei ha necessità assoluta e urgente di rivolgersi ad un dentista-gnatologo esperto in problemi dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM).
Le suggerirei di dare un'occhiata all'articolo linkato qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema.
Cordiali saluti ed auguri.
http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html
http://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/934/La-cefalea-che-viene-dalla-bocca
www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com