Utente 197XXX
Salve Egr. Dottori,
sono Daniele un ragazzo di 30 anni e volevo espormi il mio problema.
premetto che faccio costantemente attività sportiva come calcio e palestra, anche se sono leggermente in sovrappeso.
ultimamente, da circa un anno quando gioco dopo un pò mi prende un forte dolore al collo lato sinistro, al braccio nella parte bicipitale e il dolore si irradia fino al palmo, precisamente vicino il pollice; dolore che si allevia pigiando forte con le dita dell'altra mano. soffro di sinusite sfenoidale e nei 20 anni di calcio ho subito vari traumi facciali, nasali ma non ho mai ricorso al medico.
da un rx del 2006 mi sono risultati megapofisi di C7, principio di scogliosi a S e marcata riduzione dello spazio S5 L1.
a volte sono un pò ansioso e mentre gioco ho come un forte reflusso gastrico.
da cosa può dipendere tutto questo?
cosa devo fare per risolverlo?
grazie a chi porrà attenzione al mio quesito

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, la sua sintomatologia è compatibile con una malocclusione dentaria che generi una malposizione della mandibola. Questa situazione interessa inevitabilmente con sbilanciamenti più o meno importanti la muscolatura che sulla mandibola si inserisce: di qui la tensione e il dolore ai muscoli, e alla loro inserzione. I muscoli del collo sono pienamente coinvolti nel sistema stomatognatico (masticazione); pertanto una malocclusione dentaria con malposizione mandibolare, anche apparentemente lieve, ma protratta necessariamente per 24 ore e per tutta la vita, può costituire un’importante concausa dell'insorgenza di cervicobrachialgia.
Aiuti farmacologici, possono alleviare temporaneamente la sintomatologia, ma in presenza del problema sopra descritto, é logica la ricadute a la cronicizzazione.
E' probabile che il suo problema sia stato scatenato da un periodo particolarmente stressante. Consideri però che lo stress trova nella bocca un organo bersaglio particolarmente recettivo: nello stress si stringono le mascelle e si bruxa di più , per cui qualunque problema che può trovare nella bocca una sua causa, dallo stress viene enfatizzato. Spesso quindi lo stress é una concausa scatenante e aggravante, non il vero problema .
Le suggerirei di dare un'occhiata agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema. Nel caso , ci sarebbe la necessità di chiedere un consulto ad un dentista-gnatologo, esperto in problemi dell'Articolazione Temporo Mandibolare: non tutti i dentisti amano trattare questi problemi.
Cordiali saluti ed auguri.

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."
http://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/983/Problemi-di-naso-chiuso-a-volte-la-causa-sta-in-bocca
http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1315-reflusso-gastro-esofageo-notturno-attenti-russare-apnea.html
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 197XXX

gentilissimo Dottore,
innanzi tutto la ringrazio per la celere risposta ma mi chiedo davvero tutto questo può dipendere da una malocclusione?
circa 3 anni fa ho subito un intervento ad un dente per il quale il dentista ha dovuto costruirmi un ponte tra due denti.
può dipendere da questo?
tra le altre cose 2 anni fa mi è stata diagnosticata una leggera gastrite che in determinati periodi si ripresenta ed è molto fastidiosa e non so se le cose possano o meno essere collegate.
vorrei davvero risolvere questo problema perchè io amo giocare a calcio ma ultimamente non riesco più ad essere quello di qualche anno fa avendo questi fastidi, a volte molto debilitanti.
mi consigli lei sul da farsi Dottore.

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
E' possibile: ovviamente via rete non si può di certo confermare che sia, senza un esame diretto del caso.

Cordialis aluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#4] dopo  
Utente 197XXX

ma fare una visita da lei è possibile? un modo per contattarla c'è? grazie