Utente 352XXX
Gentili dottori , ritengo di facile comprensione il concetto secondo il quale un problema in una zona del corpo si puó ripercuotere su di un'altra zona , ma , nel caso della MALOCCLUSIONE dentale ( che avviene nel mio caso ) , mentre capisco perfettamente come possa ripercuotersi sull'ATM , non capisco come possa ripercuotersi su alcun muscolo della zona cervicale provocandone la contrattura . Studiando sull'atlante i vari muscoli masticatori e cervicali non sono riuscito ad individuare alcuna CONNESSIONE tra un qualsiasi muscolo masticatore ed un qualsiasi muscolo cervicale ( in altre parole , un muscolo masticatore che abbia in comune con un muscolo cervicale uno dei due punti di fissazione ossea ) .
Mi potreste indicare qual'é , esattamente , il muscolo masticatore che si connette con la zona cervicale ?
Grazie .

[#1] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Provi a leggere https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/news/822/Nuovi-studi-su-malocclusione-e-dolore-al-collo-cervicalgia. Ci scusi ma Lei una visita gnatologica l'ha fatta? oppure deve prima capire le connessioni? Uno studio pubblicato sulla più importante rivista sul dolore J. Pain rileva una ridotta soglia del dolore nei soggetti con disordine temporomandibolare. Non ricordo se su braccio o avambraccio i soggetti con malocclusione dentale sentono di più il dolore. Joel D. Greenspan, e altri Pain Sensitivity Risk Factors for Chronic TMD: Descriptive Data and Empirically Identified Domains from the OPPERA Case Control Study. J Pain. 2011 November.
Veda Lei se è meglio fare una visita gnatologica o studiare queste cose (che in realtà chiare chiare non sono).

Lei una visita gnatologica l'ha fatta?
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#2] dopo  
Utente 352XXX

Mi scusi , ma lei non é gnatologo ? Perché non fa la stessa domanda a tutti i pazienti che consultano specialisti gnatologi ? Fare una domanda a MEDICITALIA non presuppone necessariamente una visita medica precedente . Visto che la consulta a MEDICITALIA é gratuita ( grazie a voi medici ) , sarebbe piú giustificato il contrario , ossia che ci si faccia visitare DOPO aver ricevuto una vostra opinione ( o risposta , come nel mio caso ) . Ciononostante , io ho fatto ben 7 visite mediche prima di rivolgere a voi la mia domanda : 5 da ortopedici specializzati nella colonna vertebrale , 1 da un neurochirurgo , e l'ultima da un gnatologo ; gli ortopedici ed il nerochirurgo hanno diagnosticato solamente ARTROSI lieve ( in base alle radiografie , che mostrano anche rettificazione del tratto cervicale , ed alla TAC , che mostra piccoli osteofiti nella parte posteriore di due corpi vertebrali ) e non hanno nemmeno accennato alla malocclusione dentale come possibile causa del mio dolore . Il gnatologo , fedele alla dottrina del suo ramo , ha attribuito il mio dolore alla malocclusione ( che io stesso gli avevo indicato ) , ma , invece di propormi la sua eliminazione , mi ha prescritto FARMACI e FISIOTERAPIA ( che , come lei sa bene , riducono solamente il sintomo del problema ) . Ho cosí risposto alla sua domanda . Adesso potrebbe lei rispondere alla mia ? Gli articoli che lei mi indica li avevo gia letti da tempo , e nemmeno loro rispondono alla mia domanda .
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
La domanda la riservo solo ai pazienti che prima di iniziare la terapia vogliono diventare gnatologi.

Fare una domanda a MEDICITALIA non presuppone necessariamente una visita medica precedente .
Senza visita sarebbe come telefonare al meccanico e dire "la mia è auto è guasta e non va in moto, mi sa dire il perché?"
Anche se Lei postasse questa domanda in un forum ipotetico di meccanici nessuno senza aprire il cofano saprebbe dirle il perché. Di sicuro Le risponderebbero, per cortesia. Come per cortesia Le rispondo io (non prendo soldi e non sono obbligato). Magari se Le è possibile faccia altrettanto.
Crede che il corpo umano sia più semplice?

Comunque provi a leggere https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/news/2613/Disordine-temporomandibolare-quale-terapia
od ancora https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/news/821/Tanti-tipi-di-bite-ai-denti-come-sceglierlo
In questo caso ci sono due link che riportano ncbi.nlm.nih.gov/ al quale non sono stato in grado di applicare il collegamento al testo faccia il copia incolla e legga. Fanno parte della biblioteca scientifica americana. Quella che conta. Li nessuno ha scritto che si cura la malocclusione solo con la fisioterapia. Quello che non è scritto li sono solo chiacchere. Cerchi uno gnatologo che segua le linee guida internazionali.
Nel mio studio faccio così: simulo con un dispositivo registrato marchiato CE ma non ancora in commercio una diversa occlusione. Se i sintomi si riducono molto (o scompaiono) il paziente capisce da se che la causa è li. Se permangono non faccio il bite. Praticamente la percentuale di successo è molto alta.
Saluti e chieda ancora se qualcosa non le è chiaro.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#4] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Nella precedente domanda aveva scritto anche
Ma non capisco una cosa :
dato che il BITE deve essere tolto al momento di masticare ( cosí , almeno , ho letto ) , come puó il BITE eliminare una disfunzione dell ' ATM se lo si toglie proprio quando l' ATM stessa ne ha bisogno per funzionare correttamente ( nel mio caso il CLICK all' ATM lo sento solamente quando mastico ) ? Domando : portare il bite solamente quando l' ATM non lavora non é come portare una protesi alla gamba piú corta solamente quando si sta sdraiati , ossia quando non serve ?

Le rispondo che non detto che un bite per funzionare debba essere portato sempre. Brevi periodi di tempo possono provocare una "memoria del relax", perché insieme ai muscoli c'è anche il sistema nervoso centrale.
Esempio di relax con venti minuti al giorno di terapia gnatologica?
http://www.danieletonlorenzi.it/news/spring-device/ quando appare la scritta "stai per abbandonare il sito medicitalia clicchi sopra "continua ed apri".
Sono tante le cose non chiare, o che presuppongono uno studio approfondito da parte dei medici e dei ricercatori. Comunque è misurato ed è così. Sul perché comunque ci stanno studiando.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#5] dopo  
Utente 352XXX

Dottor Tonlorenzi ,
prima di risponderle ci tengo a mettere in chiaro che la polemica in cui ci troviamo é stata provocata da lei , perché , di fronte ad una mia domanda precisa e pertinente , é stato lei , prima , a volermi far passare per matto sostenendo che per fare una domanda bisogna prima aver fatto una visita medica , e poi , a "decidere" arbitrariamente ( giacché non poteva saperlo ) che io non avessi fatto alcuna delle 7 visite mediche che , invece , ho fatto .
La sua risposta ha l'odore ed il tenore tipici delle risposte date per la frustrazione del non saper rispondere e per il timore di vedere intaccata la propria reputazione .
Lei mi scrive che << La domanda la riservo solo ai pazienti che prima di fare la terapia vogliono diventare gnatologi >> . É un'affermazione incomprensibile , a meno che si sostituisca la parola << domanda >> con la parola << risposta >> . In tal caso la sua risposta é SARCASTICA ed OFFENSIVA : si suppone che un medico abbia a cuore la salute del paziente e lo dimostri anche rispondendo ad una domanda pertinente come la mia . Fare una domanda pertinente non significa voler diventare gnatologo per corrispondenza , ma solamente cercare di SAPERNE DI PIÚ sull'argomento . Questo appare tanto piú vero quando si considera che il sapere medico é sempre incompleto e relativo , e che , perció , nessun medico puó ritenersi detentore del sapere assoluto . Sono cose che lei sa benissimo ma che lei mi costringe a dire a causa di questa sua affermazione . Questa sua affermazione , una volta decifrata , dovrebbe voler dire che il paziente deve rimanere ignorante e che , pertanto deve affidarsi ciecamente al medico . IL bello é che lei fa quest'affermazione come se stesse affermando un sano PRINCIPIO .
Riguardo alla TERAPIA , poi ,lei sa bene che essa non puó né deve essere prescritta se non é chiara l'origine e la causa del dolore ; ebbene : da quanto ho raccontato nella mia prima replica si deduce quello che lei avrebbe giá dovuto sapere , e cioé che gli ortopedici non concordano con gli gnatologi sull'origine di un dolore cervicale ; nel migliore dei casi si astengono dall'indicare la malocclusione come possibile causa del dolore . Perció , quale terapia vorrebbe che seguissi ? quella del Diazepam ? quella dell'ibuprofene ( con i loro effetti collaterali ) ? Quella fisica ( giá fatta inutilmente ) ? Queste terapie mi sono state proposte non solo dagli ortopedici , ma anche dallo gnatologo ( il quale , se credeva , come credeva , che l'origine del male fosse la malocclusione avrebbe dovuto propormi un bite . Giusto ? ) .
Riguardo all'analogia che lei propone tra medico e meccanico le rispondo che essa , nel mio caso , é infelice , perché io , il mio cofano gliel'ho aperto , come tutti gli utenti di MEDICITALIA , descrivendole il sintomo principale , e riferendole il risultato degli esami e la diagnosi degli ortopedici . Ma il punto della questione non é se io le abbia o meno aperto il cofano , bensí il fatto che io NON le ho chiesto di spiegarmi perché il motore non parte , ma di spiegarmi qual'é la connessione , per esempio , tra pistone ed albero motore ( biella ) ; le ho chiesto , cioé , di indicarmi qualcosa per conoscere la quale non é necessario aprire il cofano .

[#6] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Domando : portare il bite solamente quando l' ATM non lavora non é come portare una protesi alla gamba piú corta solamente quando si sta sdraiati , ossia quando non serve ?

Le rispondo che non ho detto che un bite per funzionare debba essere portato sempre. Io intendevo dire che il bite funziona (se fatto bene) anche se non si porta h24. Le ho scritto che le linee guida internazionali dicono che serve il bite. Aggiungo ora che anche il bruxismo può essere fattore aggravante http://www.danieletonlorenzi.it/?s=aisi&x=0&y=0 (gli atti di quel congresso sono stati rimossi ma una copia nel mio sito la trova).


Sulle correlazioni tra malocclusione dentale se vuole può sbizzarrirsi https://www.google.it/webhp?sourceid=chrome-instant&ion=1&espv=2&ie=UTF-8#nfpr=1&q=temporomandibular+disease+AND+neck+pain&spell=1
Sul perché la malocclusione dentale dia dolore c'è un'infinità di articoli https://www.google.it/webhp?sourceid=chrome-instant&ion=1&espv=2&ie=UTF-8#q=physiopathology+of+pain+AND+Temporomandibular+disorder. Troverà tutte le informazioni e gli studi sul perché c'è correlazione tra cervicalgia e malocclusione dentale troverà 264.000 articoli dove si danno anche interpretazioni diverse. Sul perché la malocclusione dentale da dolore temporomandibolare ci sono 279.000 articoli più quelli correlati.

Il problema non è quante visite ha fatto, ma conoscere linee guida e letteratura scientifica internazionale. Comunque io non ho intenzione di offenderLa ulteriormente, ora ha tutte le bielle e i pistoni che vuole. Troverà di sicuro qualcuno che Le risponderà............... non dovrò essere io per forza.
Saluti e in bocca al lupo per i suoi dolori.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum