Utente 526XXX
Salve,

Vi scrivo poiché da due settimane sono afflitta da un fastidio che mi ha addirittura spinta ad andare al pronto soccorso, sebbene non sia un esperienza piacevole . Circa due settimane fa ho avuto una forte crisi d’asma e ho tossito tutta la notte come d’abitudine per calmarla ho preso medrol da 16 mg due volte al giorno per due giorni, come prescritto dal mio medico. Dopo una settimana abbastanza infernale a lavoro (13 h seduta al pc di fila ) sono tornata a casa e mentre ero seduta sul divano ho accusato una fitta sulla tempia destra. Era come un filo che partiva dalla testa fino a scendere giù per il collo, dopo di che è scomparso. L’indomani mi sono svegliata con il trapezio indolenzito e il braccio destro che non faceva male ma tirava fino al polso. Quello che mi ha terrorizzata di più era una sensazione d’intorpidimento del viso che interessava anche l’occhio. Voglio precisare che la sensibilità non è mai stata compromessa . Mi sono recata dal mio medico di base il quale sostiene che io abbia un problema di postura sul lavoro e mi ha prescritto neurofen flash per 4 giorni, non è cambiato nulla! Dopo giorni mi sono recata in ospedale e ben sei medici hanno effettuato visite diverse . Visita neurologica perfetta, visita cardiologica (solo auscultazione e pressione ) perfetta ma hanno riscontrato che la zona dorsale e la mascella sono contratte. Diagnosni bruxismo e contrattura dello sternocleidomastoideo . Il primo medico che mi ha visitata (studente) ha ipotizzato un ostruzione della carotide smentita dai colleghi successivamente. La mia domanda è si può solo dall’ascultazione e dalla pressione sanguigna (perfetta nonostante l’ansia) escludere questa patologia? Può la contrattura dello sternocleidomastoideo insieme al brux smo portare a questi sintomi ? Voglio precisare che attualemente non ho dolore se non al tatto, la sensazione è come se stessi facendo stretching e parte dal collo fino alla nuca e alla parte bassa del viso raramente tira al livello dell’orecccio destro. La stessa sensazione a intermittenza viene anche a sinistra. Non sono ipocondriaca ma lo sto diventando poiché non riesco più a capire.
ringrazio in anticipo e le auguro buona serata .

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Sintetizzerei il suo problema incentrando l'attenzione sul bruxismo e sul disordine temporo-mandibolare,tenendo presente
che la diagnosi di bruxismo oltre che clinica prevede una misurazione del fenomeno stesso.
La inviterei a leggere gli interessanti articoli informativi di seguito


https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-e-dolore-facciale.html


https://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/699-bruxismo-come-riconoscerlo-e-come-affrontarlo.html


https://www.medicitalia.it/consulti/gnatologia-clinica/571103-legame-postura-con-squilibri-mandibolari.html


Se ha domande chieda pure



Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 526XXX

Grazie mille dottore .
La sttimana prossima ho appuntamento con il dentista che esaminerà anche lo stato dei denti .

La darò notizie

Cordiali saluti