Utente 800XXX
buongiorno,

soffro di bruxismo ( ho un serraggio dei denti durante la notte, e ho delle piccole faccette d'usura, ma ho una perfetta occlusione ), mi è stato consigliato un bite
ho chiesto diversi consulti, con diverse cifre che partono dalle 200 fino alle 900
quindi la domanda è:

Quali sono le caratteristiche che deve avere un bite ( spessore, materiale, su 1 o 2 arcate etc... )
Quali sono le indagini da eseguire prima e dopo (pedana, o altri strumenti diagnostici e per la messa a punto )


grazie

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, la prescrizione di un bite, in un caso come il suo è corretta, ma dire "bite" é come dire "pillola" : rappresenta un trattamento assolutamente individuale, e , come una pillola consiste nello sbocco terapeutico di una diagnosi che deve essere corretta, e corretta deve essere anche la modalità di assunzione, (e solo a queste condizioni la pillola può risolvere la patologia), così il bite rappresenta la configurazione tecnica e artigianale di un ragionamento diagnostico e di una ipotesi terapeutica formulata dal dentista-gnatologo che lo prescrive e fa realizzare: è quest’ultima, cioè la prestazione culturale che il paziente acquista, non l'oggetto artigianale che qualunque tecnico realizza in un'ora di lavoro, e che è di infimo valore venale se disgiunto dalla prima.
Per questo le caratteristiche del bite possono essere le più varie, a seconda della scuole cui il dentista si riferisce e alle sue personali esperienze: non ci possono essere indicazioni rigiude, tantomeno comunicabili via rete senza una visita diretta.
La parcella richiesta può essere anche più alta di quelle che le sono state proposte, come accade per qualunque libera professione.
E' molto importante anche considerare quale problema si intenda affrontare con il bite: se si vuole evitare che i denti si abradano per il bruxismo, é evidente che qualunque cosa si interponesse fra le arcate dentarie otterrebbe questo scopo. Se invece il Dentista si pone il problema del "perché" il paziente bruxi, é evidente che la problematica si ampia alquanto.
E' molto importante capire se il paziente presenta SOLO bruxismo (il che é raro) o se il bruxismo è invece un sintomo di una situazione più complessa; che può sostenere vari sintomi anche gravi, che però il paziente non ha motivo di ascrivere a problemi della bocca e dell'Articolazione temporo mandibilare.
E' molto importante che il Collega che la tratta sia esperto in questi problemi che ruotano attorno all'Articolazione Temporo Mandibolare: non tutti i dentisti amano coltivare questa sottospecialità.
Le suggerirei di dare un'occhiata, in questo stesso sito, agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con la sua situazione.
Cordiali saluti ed auguri.


http://www.medicitalia.it/minforma/Otorinolaringoiatria/961/Otite-che-non-guarisce-colpa-dei-denti
http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html
http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1898-ceruminosi-tappo-cerume.html
http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/745-malattia-meniere-disfunzioni-articolazione-temporo-mandibolare.html
http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1348-acufeni-disfunzioni-articolazione-temporo-mandibolare-atm.html
http://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/934/La-cefalea-che-viene-dalla-bocca
http://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/983/Problemi-di-naso-chiuso-a-volte-la-causa-sta-in-bocca
http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1310-ipertensione-arteriosa-attenti-russare-apnea-sonno.html
http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1315-reflusso-gastro-esofageo-notturno-attenti-russare-apnea.html
http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1684-enuresi-nicturia-incontinenza-attenti-russare-apnea-sonno.html
http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1217-parotite-ricorrente-calcoli-salivari-colpa-denti.html
www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."


Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 800XXX

sono completamente in accordo su quello che lei riporta.
quindi vorrei essere certo di trovare un professionista di comprovata esperienza nel problema specifico

lo scopo era cercare di avere delle linee guida, con le quali "potrei" in via del tutto superficiale capire se sono sulla giusta strada.

Se è possibile su questo portale, può consigliarmi un collega di comprovata esperienza in zona Milano/Monza ?


Grazie

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Purtroppo non é possibile. Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#4] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Provi a legger https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/news/821/Tanti-tipi-di-bite-ai-denti-come-sceglierlo. Comunque anche l'altezza va modificata in base agli obbiettivi che si devono raggiungere e variano da caso a caso.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum