Utente 364XXX
Buon giorno Dottori Vi espongo il mio caso,
A giugno dopo un'estrazione del dente del giudizio sono iniziati i problemi, ho avuto par ben 4 mesi DIARREA, ho ovviamente fatto una visita dal gastroenterologo che mi ha diagnosticato une ESOFAGITE ed ERNIA IATALE, la quale mi è passata dopo circa un mese dalla visita.
Qualche settiamana dopo ero seduto ed ho avvertito improssivamente un leggero colpo di sonno seguito da un mal di testa molto forte con vertigini , nausea e da li sono i iniziati i dolori alla cervicale, ho eseguito una RX rachide cervicale che mi ha diagnosticato una RETTILINEIZZAZIONE DELLA FISIOLOGICA LORDOSI CERVICALE, ho effettuato 4 sedute dall'osteopata ed i sintomi sono molto diminuiti per poi ricomparire una settimana dopo.
Ho effettuato una visita dal dentista il quale mi ha diagnosticato MALOCCLUSIONE DENTALE da curare con l'utilizzo del bite, tuttavia il dentista sostiene che i miei sintomi non siano dovuti alla malocclusione dentale.
Vorrei avere quindi un Vostro parere sulla mia situazione che attualmente non mi permette di svolgere le mie normali attività.

- Disturbi Gastrici
- Rettilineizzazione della fisiologica lordosi cervicale
- Malocclusione dentale

Sintomi Peristenti:
- Giramenti di testa
- Nausea
- Mal di testa
- Dolori cervicale
- Dolore parte bassa schiena
- Dolore nella parte bassa e posteriore del cranio
- Sento il battito cardiaco sulla cervicale
I sintomi si presentano prevalentemente in posizione seduta ed in piedi.

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, molti dei suoi sintomi possono essere riferibili ad una malocclusione dentaria che sostenga una malposizione della mandibola: in questi casi l'intera postura subisce un adattamento che si evidenzia caso per caso in ragione del tipo di malocclusione presente: questo potrebbe spiegare la rettilineizzazione della colonna cervicale e il dolore parte bassa schiena .
Per gli altri sintomi , che sarebbe troppo lungo analizzare singolarmente, le suggerirei di dare un'occhiata, in questo stesso sito, agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema.
Cordiali saluti ed auguri.
,
- http://www.medicitalia.it/minforma/Otorinolaringoiatria/961/Otite-che-non-guarisce-colpa-dei-denti
- http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html
- http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1898-ceruminosi-tappo-cerume.html
- http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/745-malattia-meniere-disfunzioni-articolazione-temporo-mandibolare.html
- http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1348-acufeni-disfunzioni-articolazione-temporo-mandibolare-atm.html
- http://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/934/La-cefalea-che-viene-dalla-bocca
- http://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/983/Problemi-di-naso-chiuso-a-volte-la-causa-sta-in-bocca
- http://www.medicitalia.it/minforma/Pediatria/1400/Adenotonsillectomia-nel-bambino-si-o-no
- http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1310-ipertensione-arteriosa-attenti-russare-apnea-sonno.html
- http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1416-laringospasmo-laringite-ipoglottica.html
- http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1315-reflusso-gastro-esofageo-notturno-attenti-russare-apnea.html
- http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1684-enuresi-nicturia-incontinenza-attenti-russare-apnea-sonno.html
- http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1217-parotite-ricorrente-calcoli-salivari-colpa-denti.html
- http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1484-alitosi.html
- http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1934-nodo-gola-bolo-isterico.html
www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf

N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 364XXX

Grazie Dottore volevo porle qualche altra domanda:

1- Da quando ho questi disturbi l'ansia è aumentata molto anche per futili motivi ho il battito cardiaco accellerato c'è correlazione tra queste patologie e ansia ?

2-Ho difficoltà respiratorie e fatico molto a respirare soprattutto dal naso è dovuto a queste patologie ??

3- Mi sembra di capire da un suo articolo che ha pubblicato che i disturbi gastrici sono dovuto alla malocclusione può confermarmelo in caso abbia capito male ?

4- Tra poco porterò un bite e continuerò con le sedute dall'osteopata volevo sapere se secondo lei dovrei continuare in questa direzione

5- So che è molto difficile ma indicativamente secondo lei in quanto tempo potrei guarire ?

6- Curata la malocclusione dentale la rettilineizzazione cervicale diminuisce così come i disturbi gastrici, teoricamente dovrebbe essere così ??

La Ringrazio.

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
1) Se da un lato lo stato psicologico che il paziente presenta e l’ansia in particolare giocano un ruolo importante in molte patologie, va considerato dall’altro che la psiche è elemento importante anche in tutte le disfunzioni del sistema stomatognatico: in presenza di un problema occlusale con disfunzione dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM), lo stato ansioso, aumentando il serramento e il bruxismo, può aumentare gli effetti sulla sintomatologia da questi sostenuta.

2) non ha aperto questo link (prima di altre domande, legga tutto: é probabile che trovi già le ripsposte:
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/983-problemi-naso-volte-causa-sta-bocca.html

3) se é presenrte il russare notturno , in particolare con epiusodi di apnea

4) La prescrizione di un bite, in un caso come il suo è corretta, ma dire "bite" é come dire "pillola" : rappresenta un trattamento assolutamente individuale, e , come una pillola consiste nello sbocco terapeutico di una diagnosi che deve essere corretta, e corretta deve essere anche La modalità di assunzione, (e solo a queste condizioni la pillola può risolvere la patologia), così il bite rappresenta la configurazione tecnica e artigianale di un ragionamento diagnostico e di una ipotesi terapeutica formulata dal dentista-gnatologo che lo prescrive e fa realizzare: è quest’ultima, cioè la prestazione culturale che il paziente acquista, non l'oggetto artigianale che qualunque tecnico realizza in un'ora di lavoro, e che è di infimo valore venale se disgiunto dalla prima.
Di certo il Collega ha preso in considerazione i sintomi che lei lamenta, che, mi permetto di sottolineare, non sono presenti solo di notte.

5) Se dopo alcuni mesi di bite, portato 24 ore al giorno pasti esclusi, non si arriva ad un risultato, delle due l'una: o i suoi problemi non dipendono dall'occlusione e dall'ATM, oppure il bite potrebbe essere inadeguato, o, infine, non è stato prescritto con le caratteristiche adeguate al suo caso, forse perché i suoi problemi extraocclusali non rientravano negli obiettivi.
E' molto importante che il Collega sia esperto in problemi dell'Articolazione Temporo Mandibolare: non tutti i dentisti amano coltivare questa sottospecialità.
Ovviamente quanto sopra ha valore del tutto relativo, non potendosi avere via rete gli indispensabili riscontri di una visita diretta: è importante che il dentista al quale si rivolge sia esperto in problemi dell'ATM.

6) le aspettative di risultato sono la remissione o il miglioramento della quota di sintomatologia che dipende dalla bocca, che può non essere l'unico fattore patogenetico in essere.

Cordiali saluti ed auguri

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com