Utente 253XXX
Salve, non è la prima volta che scrivo.
Faccio questa domanda per avere altre opinioni sulla terapia che sto eseguento per il click della mandibola.
Riassumendo: ho un click monolaterale sinistro a cui si associano raramente episodi dolorosi, ho chiesto aiuto al mio dentista ed abbiamo iniziato una terapia, ultimamente ho portato per circa un anno apparecchio ad entrambe le arcate per eliminare malocclusione dovuta ad eventuali denti storti (i canini).
Avendo concluso la mobilitazione con l'apparecchio, ora necessitavo di un dispositivo che mi permettesse di stabilizzare e mantenere il raddrizzamento dei denti ottenuto e siccome continuo a lamentare fastidio all'atm (per nulla diminuito) ho chiesto al mio dentista un dispositivo che potesse farmi anche da bite.
E così mi ha fatto costruire un positioner che ho ritirato e iniziato ad utilizzare da lunedì.
è trasparente e di un materiale che sembra gomma morbida.
Qual è il problema? Il problema è che è scomodo. Mi spiego meglio.
Ho un morso che non è perfettamente allineato, l'arcata inferiore è più indietro rispetto a quella superiore: il positioner invece ha il calco inferiore allineato con quello superiore.
Questo fa in modo che la posizione che assumo sia con l'arcata inferiore più spostata in avanti rispetto alla posizione che ho di solito. Questa posizione favorisce sicuramente la scomparsa del click ma è troppo forzata rispetto alla mia posizione di base e non riesco a mantenerla naturalmente, in qualto l'arcata inferiore tende a scivolare all'indietro fuoriuscendo dal morso del positioner; inoltre per via di questo scivolamento il positioner spinge sugli incisivi inferiori rendendoli piuttosto doloranti.

è normale che sia così o dovrei farne subito parola col mio dentista? che ne pensate?

So che lo sto portando solo da due giorni, ma sto cercando di metterlo sia durante il giorno che durante la notte, però questa mattina per esempio quando mi son svegliata ho visto che era scivolato via durante la notte. Inoltre la bocca mi rimane sempre aperta ed è fastidioso per le labbra che sono sempre in tensione.

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, a mio parere non é condivisibile la tempistica attuata: il problema della postura mandibolare e della disfunzione delle Articolazioni Temporo Mandibolari (ATM) va affrontato e risolto PRIMA di passare alla terapia ortodontica fissa, perché é evidente che , se la mandibola deve essere riposizionata in avanti, é ben diversa la meccanica ortodontica da attuare sui denti.
Non so pertanto giudicare la sua situazione , per la quale il Collega deve aver avutole sue ragioni per fare diversamente.
Eventualmente chieda un consulto con uno gnatologo veramente esperto nei problemi delle ATM.
Sottolineo che i problemi delle ATM si giudicano anche considerando i sintomi extraodontoiatrici: veda gli articoli qui sotto linkati.
Cordiali saluti ed auguri

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
N.B.: dopo aver aperto il link, si deve clikkare su: "continua e apri il sito.."

http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 253XXX

Gentile Dottore, la ringrazio per la sua risposta ed in parte la condivido, ovvero, pur conoscendo il mio dentista da anni ed anni e pur ritenendolo degno di fiducia è dall'inizio della terapia che penso che non abbia esperienza sufficiente per trattare il mio problema, però non conosco nessuno gnatologo nella mia zona e non sapevo a chi altro rivolgermi.
Tra parentesi volevo dire che ho portato l'apparecchio per raddrizzare i canini, in quanto il mio dentista riteneva che i canini ruotati causassero una malocclusione.

Detto questo pur avendo compreso la sua risposta, vorrei insistere affinchè rispondesse alla mia domanda sulle perplessità riguardanti il positioner, perché è ciò che mi preme sapere di più ora

[#3] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Il posizioner è un dispositivo preformato, il Suo è un problema personale. La risposta è no
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#4] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
il positioner, per sua conformazione , dovrebbe servire solo a mantenere il risultato ottenuto con l'ortodonzia. Se gli si affida un compito diverso, quale quello di riposizionare la mandibola, é normale che risulti di difficile accettazione. Nel suo caso, in pratica, il positioner fa la funzione che avrebbe dovuto avere un bite prima del trattamento ortodontico, ma l'inversione della tempistica, sulla quale mantengo qualche perplessità, è comprensibile che possa creare problemi di accettazione.
Cordiali saluti.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com